Calcio

Calcio. Largo ai giovani

calcio nazionale italia albaniaDa Donnarumma a Belotti finalmente anche il calcio italiano sta riscoprendo i suoi giovani talenti. E Ventura non esita a lanciarli in nazionale.
Roma, 25 marzo 2017 – Dopo la convincente vittoria dell’Italia sull’Albania, che ha permesso alla nostra Nazionale di mantenere il passo della Spagna nelle qualificazioni al mondiale di Russia 2018, risulta sempre più efficace il nuovo percorso volto al ringiovanimento degli azzurri intrapreso dal C.T Ventura dopo gli Europei in Francia dell’estate scorsa.
Dietro i senatori e campioni del mondo Buffon, Barzagli e De Rossi, sta nascendo una nuova generazione di talenti in grado di rinverdire i fasti delle nazionali azzurre più gloriose. Sono tanti e di qualità infatti i giovani italiani che si stanno affermando nel nostro campionato e finalmente da titolari, segno che i club italiani cominciano veramente a puntare sui giovani del vivaio.
I capofila di questa generazione di talenti sono sicuramente il portiere diciottenne Donnarumma, il centrocampista del PSG Verratti e il centravanti del Toro Belotti. Soprattutto quest’ultimo segna il punto di discontinuità con il recente passato del calcio italiano, visto che da più di 10 anni l’Italia non poteva contare su un centravanti di razza di questo livello che a soli ventidue anni sembra già in grado di trascinare la Nazionale. Continua invece senza soluzione di continuità la grande tradizione italiana di difensori centrali e portieri, se infatti il futuro in porta del dopo Buffon e assicurato da Gigio Donnarumma, al centro della difesa Rugani della Juventus e Romagnoli del Milan consentono di guardare al futuro con relativa tranquillità.
Per non parlare dei tanti atalantini in rampa di lancio come Spinazzola, Conti e Caldara, del loro ex compagno di squadra, oggi all’Inter, Gagliardini e del granata Zappacosta, titolare nell’Italia contro l’Albania.
La sensazione generale che si ha è che la rivoluzione sia appena iniziata e che grazie alla generazione degli anni ’90 stia nascendo una Nazionale ricca di qualità come da tempo non se ne vedevano.
Sarà compito di Ventura gestire al meglio questa abbondanza.
Tags
Close