Calcio

Genoa: 3 sconfitte da riscattare

Sulle pelle del Grifone brucia ancora la sconfitta di Torino, la terza consecutiva. Ma la Samp è ancora a tiro e il primato cittadino resta in ballo.

Genova, 14 aprile – Non è un bel momento per il Genoa, che a Torino ha rocambolescamente perso una gara che sembrava vinta, tanto che alla fine nemmeno mister Gasperini sapeva come spiegarsi la debacle.

“C’è stata una partita fino al 92’, che avevamo vinto meritatamente andando in vantaggio al momento giusto. E poi c’è stata un’altra partita nel recupero, con questi due gol straordinari di Immobile e Cerci, che hanno trovato l’incrocio. È il bello e il brutto di questo sport. Le partite finiscono al triplice fischio, abbiamo buttato via tre punti incredibili. Peccato davvero, perché fino a cinque minuti dalla fine era una bellissima giornata”.

E invece quelle due splendide reti della nuova coppia del gol granata, che sta rinverdendo i fasti dell’era Pulici-Graziani, l’hanno trasformata nella terza partita triste consecutiva per i rossoblu. Tre sconfitte molto diverse tra loro, le ultime due delle quali anche immeritate. Se a Verona il Grifone aveva perso di brutto, provocando le ire del suo allenatore, in casa contro il Milan non aveva affatto demeritato, anzi ai punti avrebbe sicuramente vinto.

Ma il calcio non è la boxe e la vittoria va a chi segna, non a chi crea più occasioni. Anche a Torino, poi, fino a quegli incredibili quattro minuti di recupero, la partita era filata liscia per il Genoa, che aveva sfiorato il vantaggio per un clamoroso tentativo di autorete di Glik, mentre il Toro non aveva fatto praticamente nulla. Poi i rossoblu erano passati con Gilardino a cinque minuti dalla fine e a quel punto non avrebbero mai immaginato di subire la rimonta da parte di Immobile e Cerci.

Una doccia fredda dalla quale dovranno riprendersi in fretta per battere il Cagliari a Marassi sabato pomeriggio, vigilia di Pasqua e tentare il controsorpasso sulla Sampdoria, che ha due punti in più in classifica e che giocherà a Catania.

In fondo, a salvezza praticamente acquisita, al Genoa resta la corsa per il primato cittadino, che vuole strappare ad ogni costo ai cugini blucerchiati per regalare una soddisfazione ai propri, appassionati, sostenitori.

Back to top button