Calcio

Finale di Coppa Italia: arbitrerà Orsato. Venerdì le due squadre saranno in udienza da Papa Francesco

Fervono i preparativi per la finale di Coppa, mentre a Castelvolturno, Higuain si limita a correre e da Firenze giungono notizie contrastanti sulle condizioni fisiche di Borja Valero, Neto e Rodriguez.

Per il secondo anno consecutivo la finale di Coppa Italia sarà arbitrato dal veneto Orsato. Ad assisterlo saranno i segnalinee Di Liberatore e Padovan, gli arbitri di porta Valeri e Doveri e il quarto uomo Massa. A Castelvortuno e a Firenze, però, al momento si guarda più agli infortunati che ai fischietti. In casa Napoli ovviamente tiene banco la vicenda Higuain. Oggi il giocatore non si è allenato, ma ha svolto solo il riscaldamento col resto del gruppo per poi accomodarsi a bordo campo. Una leggera corsa con le scarpe di ginnastica, senza alcun contatto con il pallone, che lascia aperte tutte le possibilità in vista di sabato, anche se la tibia migliora. Il suo recupero o meno, probabilmente, sarà deciso proprio in extremis. Intanto continua a svolgere le terapie anti-infiammatorie.

A Firenze stanno vivendo la stessa situazione per Gomez e Rossi, sui quali lo staff medico viola dovrà pronunciarsi nelle prossime ore. A destare qualche preoccupazione sono invece le condizioni fisiche di Borja Valero, Neto e Rodriguez. Il primo è afflitto da noie muscolari, il secondo da problemi alla mano, il terzo dall’influenza. L’impressione, però, è che sabato li vedremo tutti in campo.

Ad assistere alla finale ci saranno in tribuna il premier Renzi (noto tifoso fiorentino), il presidente del Senato Grasso (che consegnerà materialmente la coppa alla squadra vincitrice) e il sindaco di Napoli De Magistris.

La serata si aprirà con l’Inno di Mameli, che verrà cantato da Alessandra Amoroso. Venerdì mattina una delegazione composta da Fiorentina, Napoli, Arbitri della Finale di TIM Cup, Figc e Lega Serie A sarà ricevuta in udienza da Papa Francesco. Il Presidente della Lega Serie A Maurizio Beretta porterà in dono al Pontefice il pallone della finale e la riproduzione del trofeo che sarà sollevato sabato sera allo Stadio Olimpico.

Sarà dunque una vigilia di finale molto particolare, all’insegna di un evento unico davanti al Santo Padre, grande appassionato di calcio.

Back to top button