Calcio

Euro 2016. Usciamo ai rigori. Peccato!

calcio italia germania 2016 amarezzaGermania-Italia finisce con la loro vittoria ai rigori. Conte: “I ragazzi hanno dato tutto. Dispiace uscire così”.

Roma, 2 luglio – Peccato, perdiamo ai rigori contro la Germania dopo una prestazione piena di cuore, orgoglio, grinta, raddoppi di marcatura e sacrificio. Una gara fatta dai tedeschi, più forti di noi, ma che sono riusciti a vincere solo dal dischetto dopo ben diciotto calci di rigore. Resta la magra consolazione che anche nei peggiori bar di Amburgo avranno sofferto le classiche sette camicie e pensato che, magari, anche stavolta sarebbero stati eliminati dagli azzurri. Invece dal dischetto l’Italia non ha avuto il cinismo che le sarebbe servito per vincere, sbagliando con Zaza (che era entrato apposta per tirare il rigore e che lo ha sbagliato nel modo più ridicolo, con una rincorsa che non è stata tale) e Pellé, che ha calciato fuori il tiro che ci poteva portare sul 3-1.

Conte, amareggiato, com’è ovvio che sia, parla così ai microfoni di Raiuno: “Dispiace perché i ragazzi hanno dato tutto quello che avevano contro una squadra fortissima e aver perso ai rigori contro di loro significa che potevamo andare avanti anche noi. Se perdi ai rigori hai comunque dei rimpianti, c’è poco da dire. Sono però contento di aver fatto due anni incredibili con questi ragazzi in nazionale e per il futuro, chissà, vedremo, perché la panchina dell’Italia regala sempre grande emozioni. Il mio non è un addio ma un arrivederci”.

Tutta la cronaca della partita si concentra in tredici minuti del secondo tempo, quelli che vanno dal gol, di Ozil (65’) al rigore dell’1-1 segnato da Bonucci al 78’, concesso per un fallo di mano in area di Boateng. In mezzo la grandissima parata con cui Buffon ha deviato sopra la traversa il tacco ravvicinato di Gomez tenendo in corsa l’Italia fino ai rigori. Poi è stato un lungo monologo della Germania, con l’Italia che ha chiuso ogni varco provando, poi, a colpire in contropiede. Si è andati avanti così fino al 120’, fino ai rigori, che hanno premiato i tedeschi, che così ci eliminano per la prima volta da una torneo internazionale. Ma sul campo, se lo ricordino, non ci hanno battuto.

Questa la sequenza dei rigori: Insigne gol, Kross gol, Zaza fuori, Muller parato, Barzagli gol, Ozil palo, Pellé fuori, Draxler gol, Bonucci parato, Schweinsteiger alto, Giaccherini gol, Hummels gol, Parolo gol, Kamich gol, De Sciglio gol, Boateng gol, Darmian parato, Hector gol.

Domani sera, sempre alle 21.00, i quarti si chiuderanno con Francia-Islanda. Chi vince affronta la Germania nella semifinale di giovedì 7 luglio.

del direttore

Magari, l’uso in campo della moviola, avrebbe potuto dare un indirizzo diverso alla partita, tenuto conto dell’arbitraggio…

Back to top button