Calcio

Dopo 19 anni la Roma vince al Sant’Elia e mette sotto pressione la Juve!

Brutta trasferta quella dei giallorossi a Cagliari da dove non portano a casa una vittoria da 19 anni, l’ultima fu grazie ad un goal di Fonseca. Partita determinante ai fini della rincorsa alla Juventus che dovrà vedersela nel “Monday night” contro un agguerrito Livorno in piena corsa per la salvezza.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cagliari, 6 aprile – I padroni di casa devono fare a meno del gioiello di casa Sau indisponibile per problemi muscolari, ma mister Lopez, nonostante la precaria posizione in classifica, ha una buona rosa che gli permette di mettere in campo sempre una formazione temibile. Poi, contro la Roma, può disporre della foga agonistica di Daniele Conti che contro i giallorossi è storicamente ispirato. Per la Roma indisponibile, proprio poco prima del fischio d’inizio, Capitan Totti per un lieve risentimento muscolare. Per il resto mister Garcia mette in campo la formazione del turno precedente con Nainggolan al posto di Taddei e Romagnoli al posto di Torosidis.

Nel corso del primo tempo i giallorossi devono fare i conti con un Cagliari molto ben messo in campo e determinato. Mister Lopez fa svolgere ai suoi ragazzi un pressing asfissiante che mette in difficoltà la squadra capitolina. Ma la Roma è una squadra ormai pronta a superare ogni tipo di ostacolo tattico degli avversari e con molta pazienza recupera spazi e si rende pericolosa. Tanto è vero che al 32°, proprio mentre il Cagliari stava producendo lo sforzo maggiore, va in goal con il suo eccezionale centravanti Mattia Destro a seguito di una azione fulminante imbastita dallo stesso Destro insieme a Gervinho. Il Cagliari però non si arrende e continua a giocare bene rendendo difficile la partita dei giallorossi che è costretta spesso a fermare gli avversari attraverso falli che vengono sanzionati regolarmente da parte dell’arbitro Massa anche attraverso due ammonizioni pesantissime comminate a due calciatori diffidati Pjanic e Destro che non potranno essere schierati nella prossima partita interna contro l’Atalanta.

Nel secondo tempo la Roma entra in campo sicuramente più tonica rispetto al primo tempo e con la volontà di chiudere subito la partita. Al 56° riesce nell’intento perché sempre con Destro raddoppia! Il campioncino giallorosso risponde a chi lo vuole affiancato da una punta importante nella prossima stagione. L’esterofilia dei commentatori o opinionisti improvvisati che si avvicendano nelle trasmissioni radiofoniche o televisive è messa alla porta! Destro è un grande campione che la Roma dovrà tenersi molto stretto perché invece di pensare a qualcuno che lo affianchi va a finire che qualche squadra molto blasonata d’Europa rischia di portarglielo via. A riprova di questo, al 73° Destro segna il terzo goal e si porta il pallone a casa! La partita non ha più nulla da dire e il Cagliari si rassegna anche se nel finale accorcia le distanze su calcio di rigore provocato da Benatia per fallo su Pinilla che è anche l’incaricato a calciarlo. Da segnalare l’ammonizione per Florenzi anche lui diffidato e indisponibile insieme a Pjanic e Destro contro l’Atalanta. La partita dopo 4 minuti di recupero viene chiusa dall’arbitro Massa che omologa la vittoria della Roma per 1 a 3.

Ora la Roma è a -5 dalla Juventus che ha una partita in meno. Ma i bianconeri ora sentono la pressione dei giallorossi che hanno inanellato la sesta vittoria consecutiva. Il campionato è ancora vivo e la Roma è sempre più vicina a conquistare direttamente il lasciapassare per la partecipazione diretta alla Champions League, checché ne dica il mister del Napoli Benitez che ora si trova a -12 ed a fare ancora i conti con la matematica!

Tags
Back to top button
Close