CR7, Cristiano Ronaldo,  nel Campionato Italiano! Approfondimento Calcio

0
5
Cristiano-Ronaldo
Cristiano-Ronaldo

Roma,  11 luglio  2018 – Tutte le più importanti testate, sportive e non, hanno scritto dell’affare del secolo e cioè Cristiano Ronaldo, CR7 alla Juventus!

Addirittura con lo “storico” orario del completamento della trattativa, avvenuta ieri alle 17,32, ora italiana.

Beh, dal punto di vista di chi scrive,  non andrei sul facile sensazionalismo, non perché una operazione del genere non meriti il gradimento o l’approvazione bensì perché comunque il Campionato Italiano di calcio è pur sempre rappresentativo di una potenza calcistica mondiale anche se al momento siamo un po’ in retroguardia.

È chiaro che di questi tempi non eravamo più abituati a vedere nel nostro torneo le primissime stelle, ma abbiamo pur visto calcare sui nostri campi fior di campioni che fino a poco tempo fa nobilitavano la serie A.

Certo l’ultima Champions l’abbiamo vinta otto anni fa con l’Inter e vanamente sfiorata nel 2015 e nel 2017 con le finali perse dalla Juventus e la Nazionale ha subito l’onta della “non qualificazione” agli attuali mondiali di Russia, però come detto l’Italia è sempre l’Italia!

Bisogna anche dire che Cristiano Ronaldo debutterà coi bianconeri a 33 anni e mezzo, dopo oltre quindici anni di carriera vissuta tra lo Sporting Lisbona, lo United, il Real Madrid e la propria Nazionale sempre al massimo; la professionalità del calciatore è maniacale e fuori discussione tuttavia, da questo punto di vista, l’investimento, cartellino di 112 milioni di euro più un quadriennale all’atleta di 31 milioni di euro NETTI, lascia qualche perplessità.

Complimenti invece incondizionati alla dirigenza juventina che dal punto di vista del marketing ha ideato un’operazione perfetta, perché se pensiamo a quello che ha speso il presidente del PSG l’anno passato per Neymar e ‘Mbappè non c’è paragone con l’affare Ronaldo, soprattutto pensando all’impatto mondiale di un atleta come il portoghese.

Non dobbiamo pensare solo ai tifosi bianconeri in Italia, che comunque sono circa 11 milioni, immaginiamo la ricaduta di ogni cosa che sarà relativa a CR7, dall’abbigliamento tecnico, all’intimo, ecc. Come si parlerà di Ronaldo verrà automatico associarlo alla Juventus, non più al Real né tantomeno allo United.

Certo se senza Cristiano Ronaldo la Juve ha vinto 7 scudetti di seguito, cosa dobbiamo immaginare per il futuro immediato?

Il bello di uno sport affascinante come il Calcio però è che non rilascia risposte scontate…