Calcio

Coppe Europee. Italiane: chi su e chi giù

Bene Juve, Atalanta, Lazio e Roma. Male l’Inter, il Milan (ma non per colpe sue) e il Napoli.

Roma, 30 settembre 2021 – Turno con risultati alterni per le italiane.

Cominciamo dalla belle notizie, che arrivano dalla Juventus e dall’Atalanta in Champions.

La Juventus ha vinto 1-0 contro il Chelsea al termine di una partita giocata in modo gagliardo e molto “italiano”. Alla fine Allegri ha detto: “C’è a chi la nostra vittoria non sarà piaciuta, ma contava solo ottenerla”. Siamo d’accordo con lui.

Anche perché ora la Juventus è prima a punteggio pieno nel girone e il Chelsea è già dietro.

L’Atalanta batte 1-0 lo Young Boys, è prima nel girone con 4 punti ed ormai è una bella realtà anche in Europa.

Le vittorie di Juventus e Atalanta sono state firmate da due campioni d’Europa: Chiesa e Pessina. Il primo nella Juventus è ormai l’erede di C.Ronaldo.

In Champions le brutte notizie arrivano dalle milanesi, il cui cammino ora si è complicato.

A Donetsk l’Inter pareggia 0-0 una partita che poteva vincere o perdere e ora, anche alla luce della sorprendente vittoria dello Sheriff a Madrid (1-2) per sperare di qualificarsi agli ottavi dovrà vincere le prossime tre partite. Le due consecutive con lo Sheriff e quella a Milano con lo Shakhtar. Perché l’ultima la giocherà a Madrid.

Il Milan gioca alla grande contro l’Atletico, va in vantaggio con Leao, ma poi viene derubato dal pessimo arbitro turco Çakır, coadiuvato nello scempio del rigore nel finale dal VAR. Così perde 2-1 una partita che avrebbe meritato di vincere. Giocata in 10 contro 11 per un’ora per l’espulsione di Kessié, nella circostanza molto ingenuo a procurarsela.

Per provare a qualificarsi agli ottavi dovrà battere il Porto nelle prossime due partite e poi giocarsi il tutto per tutto in casa degli spagnoli e al “Meazza” contro il Liverpool, che ha vinto 5-1 ad Oporto. Tutto molto complicato.

In Europa League, contro due delle squadre di Mosca, va bene la Lazio e male il Napoli, sulla cui sconfitta per 3-2 al “Maradona” contro lo Spartak incide, però, l’espulsione di Mario Rui.

Incredibile: dopo due turni gli azzurri hanno un solo punto come il Leicester. Le due favorite sono dietro al Legia Varsavia (prima con 6 punti) e allo Spartak Mosca, secondo con tre.

Sull’onda lunga della vittoria nel derby la Lazio batte 2-0 la Lokomitiv a Roma con le reti di Patric e Basic. Partita controllata con tranquillità e tre punti in classifica che rilanciano i biancocelesti dopo la sconfitta dell’esordio sul campo del Galatasaray.

Preoccupano le condizioni di Immobile, uscito dal campo per problemi muscolari.

In Conference la Roma vince in scioltezza 3-0 in Ucraina contro lo Zorja con i gol di El Shaarawy, Smalling (ritrovato) e Abraham, entrato nel finale. Due vittorie su due, primato nel girone e turnover in parte effettuato. Il derby è alle spalle.

Back to top button