Calcio

Coppa Italia: Juventus in semifinale, derby d’Italia con l’Inter!

calcio Lichtsteiner juve gol lazioRoma, 20 gennaio – Ancora stregata la Juventus per Stefano Pioli, e di conseguenza per la Lazio, a cui non riesce di battere la sua ex squadra; quinta sconfitta consecutiva, 0-1 con goal di Lichtsteiner al 66’, da quando il tecnico emiliano è a Roma contro la sua ex squadra.

Partita molto tattica con squadre corte e grande intensità come al solito da parte dei Campioni uscenti ai quali la Lazio sembra rispondere bene almeno per tutto il primo tempo dove tra l’altro vanta la prima grande occasione da rete con una penetrazione di Keita che manda sciaguratamente alto da posizione molto favorevole.

La partita si svolge davanti ad una buona cornice di pubblico, 30.000 circa i presenti, favorita anche da prezzi molto popolari con i biancocelesti che lasciano a riposo Parolo, confermano Keita al posto di Felipe Anderson e presentano il serbo Bisevac al debutto in luogo di Hoedt, con Klose unica punta. I bianconeri replicano con Neto in porta, Caceres, Bonucci e Chiellini in difesa, Pogba, Marchisio, Sturaro con ai lati Alex Sandro e Lichtsteiner e Morata e Zaza in attacco.

La ripresa denota un sempre più forte controllo della gara da parte della Juve, troppo più forte fisicamente ma anche mentalmente con continui raddoppi in pressing verso i costruttori della manovra laziale che piano, piano hanno subìto paventando forti limiti di personalità oltre che tecnici.

Dopo il vantaggio bianconero Pioli tenta la carta Felipe Anderson al posto di Konko ed in ultimo Matri in luogo di un inutile Klose. Da registrare il finale in assoluto crescendo dei Campioni che hanno legittimato il passaggio del turno con più occasioni fallite rispetto ad una Lazio ormai sfilacciata.

In sede di commento finale ci si domanda l’effettiva resa dei presunti “big” della Lazio e quale possa essere l’eventuale valutazione in un mercato che dovrebbe dare chissà quali risvolti economici alla società romana; stiamo parlando di giocatori troppo facilmente ritenuti top-player e che alla fine della fiera hanno portato la Lazio all’attuale nono posto!

D’altra parte i vertici laziali hanno dichiarato che questa era una squadra…..difficilmente migliorabile!

Martedì e mercoledì prossimi via alle semifinali, andata e ritorno, con Milan-Alessandria e Juventus-Inter e perdonateci se faremo il tifo per i “grigi” di Alessandria! 

Tags
Close