Calcio

Champions – Juve avanti, ma come seconda

La squadra di Allegri si ferma in casa contro l’Atletico (0-0) e si qualifica alla fase ad eliminazione diretta come seconda del Girone

juventus-atletico_madrid 2014

Torino, 9 dicembre – La Juventus non riesce a battere l’Atletico Madrid di Simeone ed avanza come seconda del Gruppo A. Lo 0-0 finale porta i bianconeri a 10 punti, staccati dai Colchoneros di 3 lunghezze. Va in Europa League l’Olympiakos, che batte per 4-2 il Malmoe nell’altro incontro del girone.

PAGELLE JUVENTUS

Buffon: 7 – Decisivo in almeno un paio di occasioni nel primo tempo, il portiere bianconero si conferma decisamente tra i migliori d’Europa nonostante gli anni che passano.

Lichtsteiner: 6,5 – Decisamente a suo agio anche nella difesa a quattro, il terzino svizzero riesce a proporsi con eguale intensità sia in fase difensiva che di spinta.

Bonucci: 6 – Discorso inverso per il libero di Madama: perfetto nella difesa a 3, di buon livello, ma con qualche sbavatura, nel modulo a 4. Rischia, comunque, ben poco.

Chiellini: 6,5 – In marcatura costante sul temibile Mandzukic, con cui ingaggia un autentico duello da uomini veri. Lo contiene alla grande, evitando grane ai suoi compagni di reparto.

Evra: 5,5 – Ok la fase di copertura, ma la spinta, sulla fascia sinistra della Juventus, non è davvero mai una priorità col francese in campo.

Pereyra: 6 – Come contro la Fiorentina, sfiora la sufficienza ma non appare davvero al livello delle prestazioni di qualche tempo fa.

Pirlo: 6,5 – Sempre sicuro e di classe nel gestire e nello smistare i palloni che Madama fa circolare dalle sue parti.

Pogba: 6 – Gioca una partita un po’ più rinunciataria del solito, dovendo scendere spesso e volentieri in soccorso di Evra. Non riesce a farsi vedere come vorrebbe in fase di conclusione.

Vidal: 6 – Molto più aggressivo (sia in senso di cattiveria agonistica che di intensità) delle ultime apparizioni, non riesce comunque ad essere decisivo come nei tempi migliori.

Tevez: 6 – Ottima la spinta agonistica, l’argentino non molla nemmeno un pallone e cerca di insidiare costantemente la difesa dell’Atletico. In fase di conclusione, però, i palloni che gli arrivano sono davvero pochi.

Llorente: 5,5 – Più sacrificato, come al solito, di Tevez. Corre il rischio, di questo passo, di concludere la stagione con davvero pochi centri all’attivo.

All. Allegri: 6,5 . Imbrigliare l’Atletico Madrid non è cosa da pochi, forse era però lecito attendersi qualcosa in più in fase offensiva: il secondo posto nel girone, in ogni caso, non promette un buon sorteggio.

ALTRI RISULTATI:

GRUPPO B:

Real Madrid – Ludogorets: 4-0

Liverpool – Basilea: 1-1

GRUPPO C:

Benfica – Bayer Leverkusen: 0-0

Monaco – Zenit 2-0

GRUPPO D:

Borussia Dortmund – Anderlecht 1-1

Galatasaray – Arsenal 1-4

Back to top button