Calcio

Calcio. L’importanza del numero 9 ribadita dal calciomercato

calcio higuain juve 16 17Roma, 01 agosto – Era l’estate del 2008 quando Pep Guardiola prese il comando del Barcellona, la dirigenza catalana gli assegnò l’ingrato compito di ricostruire la squadra dopo l’epopea di Franki Rijkard, che portò in Catalogna la seconda Champions League e svariati titoli nazionali.  Iniziò in sordina l’avventura dell’ex giocatore blaugrana, ma già nel corso della prima stagione alla guida del Barca, Guardiola impose la sua filosofia di calcio, ossia vincere e giocando bene senza il classico centravanti.

Inventò di fatto la figura del falso nueve, un calciatore capace di giocare al centro dell’attacco, senza però avere le caratteristiche della punta di sfondamento.

Sull’onda dei successi blaugrana furono molte le compagini che tentarono di seguire la strada tracciata dall’allenatore catalano, per prima la nazionale spagnola, che conquistò sia i mondiali del 2010 che gli europei del 2012 giocando senza una vera punta, bensì con molti centrocampisti offensivi a farne le veci, come David Silva e Andres Iniesta. Esattamente otto anni dopo, si può affermare che l’utopia di Pep Guardiola è forse giunta a conclusione, tutte le maggiori squadre europee hanno infatti investito nell’acquisto di numeri nove classici, l’ultima in ordine di tempo è stata la Juventus che ha siglato un’operazione storica, la più costosa da quando esiste la Serie A, ha infatti versato al Napoli 94 milioni di euro per sfilargli il recordman dei cannonieri del nostro campionato, Gonzalo Higuain.

Può forse sembrare esagerato a molti investire tutti questi soldi in un calciatore di 29 anni, ma analizzando i reparti offensivi delle principali antagoniste della Juventus per la conquista della Champions, si evince che una grande  squadra non può prescindere da un grande centravanti, il Bayern Monaco di Carletto Ancelotti ha infatti Lewandosky, Il Psg ha Cavani, il Real Madrid ha appena acquistato Morata dalla Juventus. E rimanendo nel calcio di casa nostra, se anche un presidente sempre parsimonioso come Lotito ha deciso di spendere circa 10 milioni di euro per acquistare Ciro Immobile, si può affermare senza ombra di dubbio che la moda del falso nueve è destinata a scemare inesorabilmente.

Tags
Back to top button
Close