Calcio

Calcio. Non si gioca!

Rinviate a data da destinarsi le partite di Roma e Inter in Europa League. a rischio anche Barcellona-Napoli della prossima settimana.

Roma, 11 marzo 2020 – Nella follia dei tempi che stiamo vivendo generata dal coronavirus un barlume di lucidità (seppur forzata) sembra prendere il sopravvento sull’antico concetto che lo spettacolo deve comunque andare avanti.

Visto lo stop dei voli tra Italia e Spagna deciso ieri dal governo spagnolo,  le partite degli ottavi di finale di Europa League Siviglia-Roma e Inter-Getafe che si sarebbero dovute svolgere domani,  sono state rinviate a data da destinarsi. E ora potrebbe subire la stessa sorte anche Barcellona-Napoli della prossima settimana, valida per la Champions League.

I giallorossi, che dovevano partire oggi per Siviglia con un volo charter non sono potuti partire, mentre il Getafe, che doveva arrivare oggi a Milano (da dove non entra e non esce nessuno) ha detto chiaramente che, oltre al fatto di non poter arrivare, non aveva alcuna volontà di farlo.

“Ci sono cose più importanti per le quali chiedere al governo spagnolo la deroga al divieto di viaggiare tra Italia e Spagna che una partita di calcio” hanno detto i dirigenti della società spagnola. Meno male, aggiungiamo noi. Perché in questo momento più la gente sta a casa e meglio è, visto che se l’Italia è al centro del contagio gli altri paesi europei ci stanno arrivando. Anche se ancora non lo hanno capito. Questi sono i giorni in cui bisogna fermare tutto, non fare finta di niente. In giornata la UEFA comunicherà le sue decisioni in merito.

Intanto noi vi diamo la notizia come è arrivata. Quando ne conosceremo gli sviluppi vi aggiorneremo. Da casa, ovviamente, come tanti altri italiani di coscienza che hanno capito con genere di mostro abbiamo a che fare.

Back to top button