Calcio

Benitez: “Per l’arrivo o meno di Fellaini dipende dallo United, non da noi”

Alla vigilia dell’amichevole di Ginevra con il Barcellona il mister del Napoli dice la sua sul mercato.

Giocare contro il Barcellona è sempre bello, anche se stavolta per il Napoli si tratta solo di un’amichevole.

Nella conferenza stampa della vigilia, però, con Benitez il discorso scivola sul calcio mercato. E di questi tempi è inevitabile, a cominciare dal sogno Fellaini. “Lui è un giocatore del Manchester United, non dipende da noi, ma dipende da loro… Però non possiamo parlare di mercato, abbiamo tanti giocatori che escono sui giornali. Io lavoro con quelli che ho. Tutti lavorano per migliorare la condizione ed il gioco. Se in questi giorni arriva subito qualcuno faremo in tempo ad inserirlo nel gruppo per il preliminare di Champions. Ma dobbiamo fare la lista questa settimana ed inserirlo nella squadra. dobbiamo essere realisti, il gruppo attuale al 99% sarà quello della lista Champions. Ma se Higuain e Fernandez arrivano ora bisognerà valutare la condizione. Michu, Duvan e Pandev dovranno lavorare di più, aspettiamo ancora una settimana per capire dove siamo perché se su 11 ne mancano 3-4 è un problema”.

Poi gli si chiede se l’idea di prendere Mascherano sia definitivamente tramontata e qui l’ammissione è netta: “Sì, perché con Javier ed il suo agente ho parlato, la nostra amicizia permetteva questa situazione, ma Luis Enrique ha considerazione di lui ed ho capito che non era possibile. Sapevamo dall’inizio che era difficile, non è stato un problema. Io ho allenato Luis Enrique, ho un buon rapporto con lui”.

Quindi il discorso scivola sull’amichevole con il Barcellona. “Ho avuto sempre rispetto per loro, è una società fortissima, anche se sono stato tanti anni al Real. Ho giocato tante sfide contro di loro a livello giovanile. La mia prima partita in Liga è stata contro il Barcellona. Hanno qualità ed idea di gioco, questo ha fatto la differenza per loro. Anche per loro è difficile, hanno tanti nazionali. A noi Fernandez arriva oggi, mancano 3-4 titolari, così come a loro, e sarà importante dimostrare idea di gioco, ma resta un’amichevole. L’importante è vedere qualcosa d’importante in vista del 19″.

È quella la data segnata in rosso sui calendario del Napoli. Passare o meno il turno preliminare inciderà inevitabilmente sui bilanci della società e sul resto della stagione.

 

 

Guarda anche
Close
Back to top button