Calcio

Serie A, 7a giornata – La Viola al comando – Altri risultati e classifica

Napoli gol a milan 10 2015Roma, 4 ottobre – Si conclude la settima giornata del massimo campionato italiano con una sola squadra al comando: la Fiorentina di Sousa. I toscani hanno regolato, nel posticipo serale,  una coriacea Atalanta per 3-0, reti di Ilicic su rigore, Borja Valero e Verdù, approfittando gia dopo cinque minuti della superiorità numerica determinatasi a seguito di fallo da ultimo uomo di Paletta con relativa massima punizione  trasformata dallo sloveno Ilicic. Al di la dell’indubbio vantaggio i Viola hanno dimostrato un’ottima condizione sia fisica che mentale, merito indubbio del lavoro del tecnico Sousa.

Nell’altro posticipo serale grande prestazione del Napoli di Sarri che ha sbancato S.Siro infliggendo una dura punizione al Milan di Mihajlovic per 0-4, reti di Allan, doppietta di Insigne in formato Nazionale ed autorete di Rodrigo Ely. Anche Sarri ha grandi meriti nella crescita dei partenopei ai quali veniva rimproverata una debolezza cronica in difesa, sin dai tempi di Benitez, che invece il tecnico toscano al debutto in una grande piazza ha saputo con pazienza registrare partendo dalla rivitalizzazione di alcuni centrocampisti, su tutti Jorginho ed Hamsik.

Nel tardo pomeriggio, alle ore 18, prima vittoria in Campionato della Juventus allo Stadium per 3-1 in rimonta sul Bologna, Mounier per i felsinei, Morata, Dybala su rigore dubbio e Khedira per i torinesi. Seconda vittoria consecutiva per i Campioni dopo la bella prova in Champions di mercoledi scorso e probabilmente crisi conclusa anche se alla ripresa tra due settimane ci sarà un succulento Inter Juventus!

L’altra partita delle ore 18 ha visto la Lazio conseguire una preziosissima vittoria per 2-0 su un sorprendente Frosinone, squadra molto organizzata che è venuta all’Olimpico a giocare la gara trovando nel secondo tempo alcune occasioni che hanno spaventato una Lazio in difficoltà atletica dopo un primo tempo molto dispendioso.

Cronologicamente le prime opportunità nella frazione iniziale di gioco sono state dei biancocelesti che hanno cercato di sbloccare subito la partita, ma si sa nel calcio se non si concretizza….

Nella ripresa i ciociari hanno avuto tre occasioni, compresa una traversa di Blanchard, ed alla fine sono capitolati all’80° su una magia di Keita subentrato a Kishna. Al 93° arrotondamento finale di Djordjevic in contropiede col Frosinone tutto in avanti nel disperato tentativo di trovare il pareggio. A completare la disamina dobbiamo dire che Pioli è stato costretto gia nel finale di primo tempo a sostituire Marchetti con Berisha, ferita allo zigomo per l’italiano, giocandosi un cambio che avrebbe fatto soffrire meno la squadra nel finale, mentre un’ulteriore sostituzione è stata quella di Basta, infortunio alla spalla, con Konko.

In conclusione una giornata scoppiettante in serie A con 29 reti e chiari segnali in positivo da Napoli e Fiorentina, con Lazio e Roma alla finestra, ed in negativo dal Milan in aperta crisi.

Questa la classifica prima della sosta per le Nazionali:

Fiorentina 18; Inter 16; Lazio 15; Roma 14; Torino 13; Napoli 12; Chievo 12; Sassuolo 12; Samp 11; Atalanta 11; Milan 9; Juventus 8; Palermo, Genoa, Udinese, Empoli 7; Carpi 5; Verona 4; Frosinone 4; Bologna 3.

Tags
Close