Calcio

Serie A. L’Inter va in fuga

icardi inter 2016I nerazzurri vincono la quarta gara consecutiva. La Roma fa solo 2-2 in casa con il Sassuolo, la Juve vince 2-0 in casa del Genoa. Classifica.

Roma, 20 settembre – E l’Inter va. Non ammalia per il bel gioco, ma è concreta come poche altre squadre viste di recente e in casa del Chievo vince la sua quarta gara consecutiva con un gol di scarto (1-0 con gol di Icardi) e mantiene la testa della classifica a punteggio pieno allungando sulla Roma.

I giallorossi, infatti, non vanno oltre il 2-2 casalingo con il Sassuolo, che in tre anni in A ha strappato altrettanti pareggi all’Olimpico. Gli emiliani passano con Defrel (errore del portiere De Sanctis), la Roma fa 1-1 con Totti, al trecentesimo gol in giallorosso (ma in fuorigioco) e gli ospiti vanno sul 2-1 con Politano (altra incertezza di De Sanctis, titolare al posto dell’infortunato Szczesny). Poi Salah fa il 2-2 e nel finale il pessimo arbitro Massa nega un rigore alla Roma per una spinta a Rudiger. Vi abbiamo raccontato la cronaca dell’incontro per spiegarvi come i giallorossi abbiano sprecato un’altra occasione sulla strada dello scudetto dopo quella di Verona della prima giornata. E’ battendo le medio-piccole che si vince il titolo e schierando i titolari, non facendo l’ampio turnover (sbagliato) che ha fatto Garcia, che ha tirato fuori i più in forma (Florenzi, Dzeko e Falque) per mettere dentro Maicon, Iturbe e un Pjanic ancora non recuperato. E poi: perché Totti e Dzeko non possono giocare insieme? Come al solito alla Roma manca sempre un soldo per fare una lira e bisogna capire che non si vive di gloria (l’effimero 1-1 con il Barcellona), ma di vittorie e bacheca piena. Il primo obiettivo stagionale deve essere lo scudetto. Così lo si perde di sicuro.

Alle spalle dell’Inter c’è così il sorprendente Torino di Ventura (10 punti grazie al 2-0 alla Sampdoria con doppietta di Quagliarella) e subito dopo la Fiorentina, che ha vinto 1-0 in casa del Carpi con gol di Babacar ed è salita a 9 punti.

Dietro alla Roma (8 punti) risale pian piano la Juventus, che espugna Marassi con un’autorete di Lamanna e un rigore di Pogba, ma perde per infortunio Morata e Mandzukic. Troppo brutto il Genoa, specie in difesa, per essere vero, ma Gasperini ha l’attenuante dei tanti assenti per infortunio.

Atalanta-Verona è finita 1-1 con brividi finali (vantaggio nerazzurro all’89’ con Moralez, pareggio veneto nel recupero con Pisano), mentre il Bologna ha battuto 1-0 il Frosinone con la rete di Mounier.

Nell’anticipo di ieri, il Milan ha battuto il Palermo per 3 a 2 mentre l’Udinese è stata sconfitta in casa dall’Empoli per 1-2.

In attesa del posticipo Napoli-Lazio ecco la classifica:

Inter 12 punti; Torino 10; Fiorentina 9; Roma e Sassuolo 8; Chievo, Sampdoria, Palermo 7; Lazio e Milan 6; Juventus ed Empoli 4; Verona, Genoa, Bologna e Udinese 3; Napoli 2; Carpi 1; Frosinone 0.

Back to top button