Calcio

30° di serie A: risveglio Inter, scivolone Lazio, ripresina Roma.

Giochi aperti sia in Champions che in coda.

Roma, 3 aprile 2019 – Ennesimo spezzatino nell’ultimo turno infrasettimanale del campionato 2018/2019 di serie A e verdetti che hanno rimescolato le carte sia per la lotta Champions che per la salvezza.

Dopo la vittoria della Juventus a Cagliari per 0-2 ed il pareggio interno del Milan con l’Udinese per 1-1, negli anticipi di martedì, stasera abbiamo assistito alla rinascita dell‘Inter che ha battuto in trasferta il Genoa per 0-4, reti di Gagliardini (2), Icardi su rig. e Perisic, il Torino che prevale sulla Sampdoria per 2-1, doppietta di Belotti e Gabbiadini, e in chiave salvezza colpo di coda dell’Empoli che approfitta di un Napoli sotto tono vincendo per 2-1, Farias, Di Lorenzo e Zielinski, vittoria in extremis della Spal sulla Lazio per 1-0, marcatore Petagna su rig., e prima vittoria in casa del Frosinone sul Parma per 3-2, reti di Pinamonti, Valzania, Ciofani su rig., Barillà e Ceravolo su rig., dopo un interminabile sosta al VAR fino al 115′.

La Roma ha interrotto l’emorragia negativa pareggiando in casa per 2-2 contro la Fiorentina, goals di Pezzella, Gerson, Zaniolo e Perotti, dando un segnale di parziale ripresa rimontando due volte i vantaggi viola; fuori Olsen, rilancio di Mirante e atteggiamento un po’ più propositivo rispetto alla calma piatta contro il Napoli, niente di clamoroso ma comunque un rimanere a galla per la volata Champions.

Candidatura Champions che ha visto la brusca frenata della Lazio che a Ferrara ha giocato piatta senza cambi di marcia, con prestazioni assolutamente negative di Immobile e Luis Alberto su tutti e frittata finale di Patric che provoca un rigore assurdo dando la meritata vittoria alla Spal.

Domani completamento con Sassuolo-Chievo e Atalanta-Bologna.

Classifica dopo la 30° giornata:

Juventus, 81; Napoli, 63; Inter, 56; Milan, 52; Atalanta, Lazio, Roma e Torino, 48; Sampdoria, 45; Fiorentina 39; Parma, Genoa e Cagliari, 33; Sassuolo e Spal, 32; Udinese, 29; Empoli, 28; Bologna, 27; Frosinone, 20; Chievo, 11.

 

 

Back to top button