Calcio

Serie A, posticipi 2° giornata 2017 – Sorpresa Samp, Lazio al fotofinish.

calcio chievo lazio milinkovic 17

Serie A, posticipi 2° giornata 2017 – Sorpresa Samp, Lazio al fotofinish.

Roma, 27 agosto 2017 – Alla seconda giornata di serie A, prima della sosta della prossima settimana per la Nazionale, aprono il gas le grandi del nostro Campionato con la sola eccezione della Roma.

Trentadue i goals segnati in un crescendo che ha visto alcuni risultati cambiati o ribaltati nel finale, in special modo relativo alla Lazio che ha battuto il Chievo a Verona con una prodezza di Milinkovic al 89°; 1-2 per i biancocelesti col vantaggio di Immobile e pareggio momentaneo di Pucciarelli. Non è stata una grandissima prestazione quella offerta dagli uomini di Inzaghi a cui manca, al momento, il cambio di passo, quella brillantezza, che uomini come Anderson e Keita avevano garantito nella scorsa stagione. Diciamo che sono stati contenuti i danni potenziali di una campagna acquisti ancora una volta deficitaria, nonostante i problemi si conoscessero abbondantemente già dalla scorsa stagione.

Il resto della giornata ha detto che Napoli e Milan hanno organici importanti, anche se c’è stata sofferenza nei risultati odierni ed insieme alla sorpresa Sampdoria sono in testa alla graduatoria. Di contr’altare primi accenni di crisi per Gasperini con la sua Atalanta e per Pioli a cui hanno smembrato l’organico della Fiorentina ed avrà necessità di maggior tempo per far quadrare i conti.

Conferma della Spal che, al pari della Lazio, acciuffa la vittoria nel recupero dopo ben 49 anni di assenza dalla massima serie e tre punti importanti per il Torino di un elettrico Mihajlovic, protagonista di un siparietto curioso in panchina poco prima del raddoppio di Obi.

Da segnalare ancora un goal del giovane diciannovenne milanista Cutrone, una vera primizia proveniente dal vivaio a dispetto del mercato pluri-milionario del Milan e poi la grandissima rete di Belotti, un vero gioiello da vedere e rivedere che fa ben sperare in ottica Nazionale. 

Come detto adesso ci si ferma per quindici giorni per l’importante sfida degli Azzurri contro la Spagna sabato prossimo a Madrid e poi giovedì 31 finirà anche la telenovela del mercato, veramente anacronistico col torneo già iniziato.

Back to top button