Calcio

Serie A, 27° giornata – Pari al Franchi, scivolone Lazio! CLASSIFICA

calcio defrel sassuolo lazio 2016Roma, 29 febbraio – Occasione sprecata dalla Lazio che si fa battere dal Sassuolo in casa per 0-2, Berardi su rigore e Defrel, complicandosi ulteriormente il cammino per una qualificazione diretta in Europa League, mentre al Franchi partita vibrante tra la Viola ed il Napoli, 1-1, Alonso ed Higuain, con gli azzurri di Sarri che scivolano a tre lunghezze dalla Juventus.

A Roma, meritato il successo degli uomini di Di Francesco che, in virtù di un’ottima organizzazione di squadra, hanno sfruttato in pieno i difetti “costituzionali” dei biancocelesti consolidando il settimo posto a 41 punti.

Campo molto pesante l’Olimpico per l’incessante pioggia sulla Capitale e che all’inizio ha condizionato la manovra delle due squadre, tuttavia in alcune ripartenze gli emiliani cominciavano a distendersi in maniera sempre più pericolosa fino al 40’ quando un’incursione di Defrel ha prodotto uno scellerato intervento di Mauricio sullo stesso attaccante francese con l’inevitabile concessione, da parte di D’Amato, del penalty, trasformato da Berardi.

Nella ripresa Pioli tenta di aumentare la forza d’urto della propria squadra inserendo Keita al posto di Parolo ma è il Sassuolo a colpire prima con Berardi, parata in uscita di Berisha che ha giocato al posto dell’influenzato Marchetti, e poi con Sansone che ha mandato in goal Defrel su una sbavatura di Biscevac.

In sostanza una Lazio che non ha ribadito la bella prova di Coppa e che ormai a dieci punti dal Milan, sesto posto utile per l’Europa, ha chiuso anzitempo i giochi col campionato.

Tutt’altra gara a Firenze con un primo tempo molto spettacolare per merito soprattutto dei padroni di casa che mettono alla frusta i campani con due clamorosi pali di Kalinic e Tello oltre al vantaggio di Alonso; il Napoli per contro ha avuto il merito di pareggiare subito col redivivo Higuain su topica difensiva della coppia Tatarusanu-Alonso.

Calo di ritmo inevitabile nella ripresa per gli uomini di Sousa e di conseguenza esce il Napoli con un paio di lampi sventati dal portiere toscano.

Bisognerà vedere ora come resetteranno gli azzurri dopo il sorpasso della Juve e l’eliminazione in Europa League, se effettivamente l’impasse sarà dovuta ad un fisiologico calo fisico o se si tratterà di un blocco mentale dovuto alla poca abitudine a “frequentare” palcoscenici di vertice assoluti.

Ecco la classifica aggiornata:

Juventus, 61; Napoli, 58; Fiorentina e Roma, 53; Inter, 48; Milan, 47; Sassuolo, 41; Lazio, 37; Bologna, 35; Chievo e Empoli, 34; Torino,32; Atalanta e Udinese, 30; Genoa e Sampdoria, 28; Palermo, 27; Frosinone, 23; Carpi, 21; Verona, 18.

Tags

Guarda anche

Close
Close