Calcio

25° di serie A: VAR giudice supremo!

Giornata controversa con largo uso della tecnologia.

Roma, 24 febbraio 2019

6° giornata di ritorno, ancora una volta spalmata su tre giornate, caratterizzata dalla mini-ripresa della Juventus che solo dal punto di vista del risultato, 0-1 a Bologna goal di Dybala, esce dalle secche della bambola subita in settimana in Champions. Prestazione al di sotto dei Campioni, tenendo presente il differenziale nei confronti degli emiliani, con un tono atletico non brillante frutto forse di uno scarico al momento non completato.

Alla stessa ora due pareggi tra Chievo e Genoa e Sassuolo e Spal, rispettivamente 0-0 e 1-1, reti di Peluso e Petagna su rigore, mentre alle 12,30 torna alla vittoria la Sampdoria sul Cagliari per 1-0 con un rigore di Quagliarella.

Nel tardo pomeriggio netta vittoria del Napoli a Parma per 0-4, Zielinski, Milik (2), Ounas, in una gara a senso unico dove i partenopei si sono definitivamente sbloccati dopo alcune partite dove il tanto gioco prodotto non aveva partorito neanche un goal, particolare di non poco conto visto che domenica prossima c’è lo scontro al San Paolo con la capolista.

Infine in serata chiusura con Fiorentina- Inter finita 3-3, De Vrj aut., Muriel, Veretout su rig., Vecino, Politano e Perisic su rig., con largo uso del VAR da parte dell’arbitro Abisso specialmente al 6°, dei 7, minuto di recupero con la concessione del penalty alla Fiorentna ma non è stato l’unico caso perchè anche il rigore assegnato ai nerazzurri è stato certificato con l’ausilio del VAR, che ha sancito il pareggio di Vecino e l’annullamento di un goal di Biraghi a metà ripresa. Al di la di questo una contesa spettacolare, con buoni spunti tecnici, che avvicina l’Inter alla lotta Champions anche per il terzo posto distante ora solo tre punti dalla quinta poltrona della Roma.

Nel fare un passo indietro vittoria del Milan sull’Empoli per 3-0 venerdì scorso col quarto posto al sicuro dall’assalto della Roma che all’ultimo soffio, sabato sera, ha battuto il Frosinone, fuori casa, per 2-3. La prova dei giallorossi ha destato più di una perplessità per come hanno giocato, alla luce di frequenti amnesie nella gestione della stessa gara annullate solo da prodezze individuali di giocatori come El Shaarawy e Dzeko autore di una doppietta.

Ottima la partita del Torino contro l’Atalanta, nel primo pomeriggio di sabato, con vittoria dei granata per 2-0; padroni di casa autoritari, determinati, concentrati, armi in uso costante agli orobici, poco reattivi, che forse avevano qualche preoccupazione in vista della semifinale d’andata di Coppa Italia mercoledì prossimo contro la Fiorentina, gara preceduta il giorno prima da Lazio e Milan all’Olimpico, sempre per la prima semifinale.

Rinviata Lazio-Udinese, per intasamento del calendario, a data da destinarsi.

Classifica dopo la 25° giornata:

Juventus, 69; Napoli, 56; Inter, 47; Milan, 45; Roma, 44; Atalanta, Lazio e Torino, 38; Sampdoria e Fiorentina 36; Sassuolo, 31; Parma e Genoa, 29; Cagliari, 24; Spal, 23; Udinese, 22; Empoli, 21; Bologna, 18; Frosinone, 16; Chievo, 10.

 

 

Tags
Close