Calcio

Serie A, 22a giornata 2018 – Ancora Napoli, scivolone Lazio, capitombolo Roma ed il VAR?

calcio SampdoriaRoma, 28 gennaio 2018 – Terza giornata di ritorno del massimo campionato di serie A e domenica a dir poco campale per quello che è successo dal punto di vista arbitrale. Almeno quattro partite sono state pesantemente condizionate da errori dei direttori di gara, e loro collaboratori, che in altri tempi avremmo magari giudicato con un minimo di indulgenza ma che nell’epoca del VAR diventano errori inaccettabili.

Crotone-Cagliari 1-1, Trotta (rig.) e Cigarini, Napoli-Bologna 3-1, Palacio, Mbaye (aut.), Mertens (2), Torino-Benevento 3-0, Iago Falque, Niang, Obi, Milan-Lazio 2-1, Cutrone, Marusic, Bonaventura, sono le gare incriminate con, rispettivamente, un goal regolare annullato a Ceccherini del Crotone per un fuorigioco inesistente, un rigore assegnato al Napoli per una mano “appoggiata” di Masina sulla spalla di Callejon che manda di fatto in vantaggio i partenopei, la rete del 3-0 di Obi del Toro in posizione di netto fuorigioco ed infine il vantaggio di Cutrone del Milan che colpisce di gomito ed insacca alle spalle di Strakosha senza che nei vari replay nessuno se ne sia accorto.

La gara del Meazza ha visto la Lazio condannata più da sbavature che non da una superiorità netta del Milan, tenendo conto che i rossoneri hanno giocato la miglior partita della stagione e stanno trovando un assetto definitivo e maggiore fiducia nei propri mezzi.

Da parte biancoceleste, come detto, un paio di errori tattici in difesa che hanno originato le reti rossonere ed una prestazione di Milinkovic e Luis Alberto leggermente al di sotto dei loro elevati standard stagionali.

All’Olimpico inopinato KO dei giallorossi che perdono 0-1 con la Sampdoria, goal di Zapata, uscendo tra i fischi dei propri sostenitori dopo aver fallito nella prima frazione un rigore con Florenzi (?). A dir la verità nel primo tempo la Samp ha dominato, con una piccola pausa nel finale dello stesso, e solo un grande Alisson ha consentito ai padroni di casa di andare imbattuti al termine dei primi quarantacinque minuti. Nella ripresa la Roma sembra approfittare della fisiologica flessione dei doriani trovando un reattivo Viviano sulla sua strada ma a dieci minuti dalla fine una rasoiata di Zapata apre ufficialmente la crisi tecnica della squadra di Di Francesco.

Gli altri risultati hanno visto il pareggio tra Spal e Inter per 1-1, Vicari aut. e Paloschi, e le vittorie in trasferta dell’Udinese col Genoa per 0-1, goal di Behrami, e del Verona contro la Fiorentina per 1-4, reti di Vukovic, Kean (2), Ferrari e Gil Dias.

Martedì e mercoledì intermezzo di Coppa Italia con le semifinali d’andata tra Atalanta e Juventus ed ancora tra Milan e Lazio.

Classifica dopo la 22a giornata:
Napoli, 57; Juventus, 56; Lazio, 46; Inter, 44; Roma, 41; Sampdoria,37; Milan, 34; Atalanta, 33; Udinese e Torino, 32; Fiorentina, 28; Bologna, 27; Chievo e Sassuolo, 22; Genoa e Cagliari, 21; Crotone, 19; Spal, 17; Verona, 16; Benevento,7. 

Vetriolo: VAR:  anche se ben pagati, Vedavamo Altra Recita? 

Back to top button