Calcio

Serie A. 17a giornata. VAR o non VAR? Questo è il problema

calcio var roma cagliariAncora una giornata all’insegna della moviola, decisiva a Milano e a Roma. Intanto il Napoli vince e torna primo.

Roma, 16 dicembre 2017 – È ancora la VAR che fa discutere: c’era il rigore sul quale, poi, l’Udinese ha costruito la sua clamorosa vittoria in casa dell’Inter, sconfitta per la prima volta in campionato?

E c’era quello con cui la Roma avrebbe potuto sbloccare la gara col Cagliari se Perotti non se lo fosse fatto parare da Cragno (che diventa così il primo portiere capace di prendere un penalty all’argentino)? Ma soprattutto: c’era o no il fallo di mano che il Cagliari reclama ci fosse e la Roma no, sul gol decisivo di Fazio al 95’ della gara dell’Olimpico? Forse che sì, forse che no, avrebbe detto il “Re tentenna” di risorgimentale memoria, visto che anche al VAR qualche dubbio resta. Sia come sia, si sa che è un anno di esperimenti e come tale lo prendiamo, convinti come siamo che l’innovazione tecnologica sia positiva e vada appoggiata.

Risultati da VAR, dunque, ai quali si sottrae il Napoli, che passa con tranquillità e da grande squadra per 3-1 sul campo del Torino con le reti di Koulibaly (4’), Zielinski (25’) e Hamsik (30’), mentre Belotti, nella ripresa, segna per i granata.

L’Inter, invece, è sorprendentemente bloccata in casa da un avversario alla vigilia considerato “facile” come l’Udinese, che subisce 26 tiri, ne fa solo 8, ma segna tre volte con il succitato rigore di Lasagna (14’) e poi con De Paul (61’) e Barak (77’), che hanno reso inutile il 17mo gol di Icardi, con il quale l’Inter aveva momentaneamente pareggiato al 15’.

In virtù di questi risultati il Napoli torna primo in classifica scavalcando i nerazzurri e la Roma aggancia la Juve a quota 38, ma con una partita in meno dei bianconeri, che domani pomeriggio alle 15.00 giocheranno a Bologna.

Back to top button