Calcio

Serie A. Riecco la Juve! – CLASSIFICA

calcio dybala juve fiorentinaI bianconeri battono 3-1 la Fiorentina, scavalcano la Roma (che strappa lo 0-0 a Napoli) e si portano a 2 punti da viola e azzurri e a 6 dall’Inter
Roma, 13 dicembre – La Juve non muore mai. Quando tutti l’avevamo data per spacciata (dopo la sconfitta in casa del Sassuolo) si è ripresa, ha inanellato sei vittorie consecutive ed è risalita al quarto posto, scavalcando la Roma. Con il 3-1 alla Fiorentina firmato da Cuadrado, Mandzukic e Dybala (ottavo gol in campionato), dopo che quella era passata in vantaggio con un rigore di Ilicic già al 2’, si rimette in corsa per il titolo, salendo a due punti dalla coppia Fiorentina-Napoli e a sei dall’Inter capolista. Merito di un gran secondo tempo, nel quale ha colto e meritato la vittoria che la rilancia. Anche perché domenica prossima giocherà a Carpi.
Nel pomeriggio lo 0-0 tra Napoli e Roma è uscito grazie all’insolita prestazione di solidità difensiva fornita dai giallorossi, con i centrali Manolas e Rudiger che hanno annullato Higuain. E a 9’ dalla fine la Roma ha “rischiato” anche di vincere con un colpo di testa di De Rossi, al quale il gol è stato annullato perché la palla crossata da Rudiger sarebbe uscita. Un episodio border-line nel quale la Roma poteva essere fortunata (gol dato) oppure no, come è stata. Per questo non abbiamo capito Sarri quando, nel post partita, ha dichiarato: “È stata una partita a senso unico, una delle nostre migliori prestazioni stagionali. La supremazia del Napoli è stata evidente: nella boxe avremmo vinto nemmeno ai punti, ma addirittura perché l’avversario avrebbe gettato la spugna”. Invece, se l’assistente avesse concesso il gol di De Rossi, il suo Napoli avrebbe addirittura perso.
Altro che spugna gettata, come gli fa capire Garcia: “Qui al San Paolo Juventus, Inter e Fiorentina hanno perso, invece noi avevamo anche fatto un gol, che sembra non fosse buono. Ho visto una Roma con molta solidarietà, che non ha lasciato un centimetro all’avversario. Hanno criticato tanto i nostri difensori e il nostro portiere, ma oggi hanno fatto vedere di essere bravi”.
Nelle altre gare deludente 1-1 casalingo del Milan contro il Verona, che non ha vinto nessuna delle 16 gare finora disputate (gol di Bacca e rigore di Toni) e vittorie per il Chievo contro l’Atalanta (1-0 con gol di Birsa) e dell’Empoli con il Carpi: 3-0 con rete di Saponara e doppietta di Maccarone.
CLASSIFICA: Inter 36; Fiorentina, Napoli 32; Juventus 30; Roma 29; Sassuolo 26; Milan 25; Atalanta, Empoli 24; Chievo, Torino 22; Bologna, Lazio 19; Palermo, Udinese 18; Genoa, Sampdoria 16; Frosinone 14; Carpi 10; Verona 7.
Lunedì sera (20.45) il posticipo Lazio-Sampdoria chiuderà la giornata.
Sassuolo e Torino una partita in meno.
Tags
Close