Calcio

Serie A, 16a giornata- La Lazio dimentica il derby!

calcio samp Lazio esulta 16Roma, 10 dicembre 2016 – C’era molta attesa nella Roma biancoceleste su che tipo di reazione avrebbe avuto la Lazio dopo la grande delusione del derby perso domenica scorsa. Ebbene i biancocelesti hanno preso di petto stasera la gara di Marassi, vincendo per 1-2 contro la Sampdoria, reti di Milinkovic, Parolo e Schick, dimostrando quel carattere, quella determinazione che erano mancati soprattutto nel secondo tempo contro la Roma.
Come detto la partita si presentava difficile per i laziali anche per le qualità espresse fino ad ora dalla Samp di Giampaolo, una compagine giovane, ben organizzata con dei giocatori interessanti come Muriel, Linetty, Torreira ed il sempre pericoloso Quagliarella.
Qui entra in ballo Simone Inzaghi; ormai dopo sedici giornate, più le sette della passata stagione, possiamo esprimere un giudizio corretto e cioè che il tecnico laziale non lascia niente di intentato dal punto di vista tecnico, studia al massimo le gare e soprattutto è molto sensibile al rapporto umano coi suoi giocatori e stasera le conferme di Wallace e Marchetti lo dimostrano, dopo gli svarioni della stracittadina.
L’ennesimo colpo di fortuna (eufemismo! ) del signor Lotito che al massimo del suo minimalismo si è ritrovato in casa un signor allenatore, giovane, entusiasta, che ha rivitalizzato, in assenza di una programmazione societaria, un gruppo allo sbando dopo la pessima annata scorsa.
Quando una squadra si riunisce in un capannello di tutti i calciatori per festeggiare una rete vuol dire che il gruppo è compatto, che a tutti fa piacere il successo del singolo che poi è il successo del gruppo.
Nel primo anticipo del pomeriggio seconda vittoria in questo campionato del Crotone contro il Pescara per 2-1, reti di Palladino, Campagnaro e Ferrari, col secondo rigore sbagliato dagli abruzzesi in questo torneo scavalcati proprio dai calabresi in classifica.
Domani tre partite molto intriganti come Cagliari-Napoli alle 12,30, il derby della Mole alle 15 ed in serata Inter-Genoa.
Gran finale poi lunedì con Fiorentina-Sassuolo alle 19 e Roma-Milan alle 21.
Back to top button