Calcio

Serie A, 14° giornata – risultati e classifica

calcio mandzukic juve gol palermoJuve in grande spolvero, Crollo delle Romane!

Roma, 29 novembre – Giornata importante la 14° di campionato che ha registrato conferme di rilievo per Milan e Torino, vittoriose negli anticipi di ieri, colpacci in trasferta per Udinese e Carpi, rispettivamente 2-3 a Verona col Chievo e 1-2 a Marassi col Genoa, ma soprattutto il crollo delle romane.

I giallorossi sono stati battuti per 0-2 in casa dall’Atalanta offrendo una prestazione che il suo direttore sportivo ha definito da “convalescente”, ma a nostro avviso la prestazione dei romani ha mostrato difetti di tenuta fisica e mentale nello stesso tempo.

Anche quest’anno, come l’anno scorso dopo il Bayern, la Roma soffre il post-scoppola ed un Atalanta concentrata e volitiva la infilza nel finale di primo tempo con una prodezza di Gomes ed al 81’ da Denis su rigore procurato da Maicon, espulso poi per fallo da ultimo uomo.

Ora per Garcia ci saranno due partite decisive per il futuro suo e della squadra, sabato a Torino col Toro ed il 9 dicembre contro il Bate Borisov per la qualificazione in Champions; dopo di che la presidenza americana dovrà decidere qualcosa d’importante.

Nel tardo pomeriggio ad Empoli nuova caduta in trasferta della Lazio per 1-0, goal di Tonelli dopo appena cinque minuti dall’inizio, in una partita che ha offerto spunti polemici tra i biancocelesti per alcune decisioni arbitrali che hanno fatto infuriare il direttore sportivo Tare. Possiamo condividere qualche perplessità sul secondo goal annullato a Klose ma bisogna ammettere che la Lazio non sta producendo il gioco dell’anno scorso e le responsabilità, arrivati a questo punto, sono da ripartire equamente fra tutte le componenti del sodalizio.

In serata quarta vittoria consecutiva della Juventus che ormai mette alle spalle definitivamente gli stenti d’inizio stagione. La vittoria contro il Palermo per 0-3, reti di Mandzukic di testa, Sturaro e Zaza tutto nella ripresa, rilancia i bianconeri che dopo il passaggio del turno in Europa possono dedicarsi fino agli ottavi di metà febbraio in Champions per la rincorsa in campionato; stasera, in attesa dei posticipi di domani della Fiorentina e del big-match tra Napoli ed Inter, la Juve è a sei punti dalla vetta con possibilità che siano sette, per le vittorie del Napoli e dei Viola, o nove nel caso di vittoria dei Nerazzurri ma con gli scontri diretti tutti a Torino nel girone di ritorno.

A completare il quadro, vittoria per 3-2 del Frosinone sul Verona fanalino di coda in classifica che deciderà a brevissimo il destino del suo tecnico Mandorlini.

Per le pagelle del posticipo un sette collettivo alla Juve con un 8 ad Allegri che ad inizio anno era diventato lo scemo del villaggio ma che invece ha dimostrato nervi saldi, come dimostra la recente gestione del caso Morata. Per il Palermo un cinque alla squadra ed un quattro al sempre tremebondo Ballardini. Buono l’arbitraggio del romano Valeri, 7,senza sbavature.

Ecco la classifica in attesa delle due partite di domani sera:

Inter, 30; Napoli e Fiorentina, 28; Roma, 27; Juventus, 24; Milan, 23; Sassuolo, 22; Torino ed Atalanta, 21; Lazio, 19; Udinese ed Empoli, 18; Chievo, Sampdoria e Genoa, 16; Palermo,15; Frosinone, 14; Bologna, 13; Carpi, 9; Verona, 6.

Guarda anche
Close
Back to top button