Sport

Roma-Inter..detta… Compromessa la stagione?

roma-interRoma – Stadio Olimpico ore 20,45 – Partita speciale quella che vede di fronte due squadre che negli ultimi 10 anni si sono più volte conteso lo scudetto. Tra Roma ed Inter è sicuramente la squadra milanese che ha raccolto di più in questi anni, ma i giallorossi sono stati validi antagonisti. Il pubblico è quello delle grandi occasioni si contano almeno 45mila presenze e almeno mille tifosi nerazzurri. Roma ed Inter si incontreranno altre due volte nei prossimi giorni in quanto la semifinale di Coppa Italia le vedrà ancora di fronte.

Ha inizio la partita. Per la Roma, Osvaldo viene di nuovo schierato al centro dell’attacco, a far coppia con lui il Capitano che era in forte dubbio alla vigilia. Destro resta in panchina. L’Inter si presenta con le pesanti assenze di Milito e Cassano e davanti schiera forzatamente il solo Palacio con il giovane Livaja a sostegno. Al 4° si contano già due nitide azioni da goal per i giallorossi che sembrano molto determinati.  Al 6° Totti sciupa una buona occasione, ma dal centro dell’area avversaria spara alto sopra la traversa. Al 10° viene giustamente  annullato un goal ad  Osvaldo partito in posizione di fuorigioco. In questa prima fase di gioco le due squadre sembrano studiarsi stando però entrambe attente ad aspettare il momento giusto per avere la meglio sull’altra. L’Inter comincia a farsi per prima più intraprendente, ma la Roma è veloce e molto pericolosa nelle ripartenze. Proprio in occasione di una situazione simile, al 19° guadagna un calcio di rigore per fallo su Bradley (più che altro si tratta di danno procurato). Si fa avanti il Capitano che pone il pallone sul dischetto…goal! La Roma passa in vantaggio! Al 22° Lamela si procura una banale ammonizione che lo vedrà fuori dal campo nella prossima sfida contro il Bologna in quanto diffidato. Al 25° occasione per Florenzi, ma la palla esce di poco a lato della porta difesa da Handanovic. Dopo aver ottenuto il vantaggio la Roma attende l’Inter nella propria metà campo per ripartire poi con velocissime azioni. Ma il possesso palla dell’Inter irretisce le trame giallorosse non permettendo più agevoli ripartenze come nella prima parte di gioco. Al 36° infatti è l’Inter a sfiorare il goal con Livaja che centra in pieno il palo sulla destra di Goicoechea attraversando poi tutta l’area piccola per finire fuori dal campo.  Dopo questo scossone la Roma reagisce e Osvaldo al 37° sfiora il palo sulla destra della porta nerazzurra. L’Inter però aumenta la pressione e a seguito di un calcio d’angolo sfiora ancora il pareggio e ancora con un calcio di punizione poco dopo. Al 45° l’Inter finalizza la sua pressione e consegue il pareggio! A seguito di una prorompente azione di Guarin che mette al centro una palla molto invitante, Palacio realizza il goal del pareggio che era già nell’aria. Il primo tempo si conclude pertanto con il risultato di 1-1.

Nel secondo tempo la Roma si presenta senza De Rossi al suo posto Tachtsidis. Non si tratta di scelta tecnica in quanto il talentuoso centrocampista giallorosso al rientro negli spogliatoi, ha accusato una contusione muscolare. Le due squadre, a differenza del I tempo, si affrontano a viso aperto e i rovesciamenti di fronte sono continui. Al 50° Osvaldo, lanciato splendidamente da Lamela, non finalizza un’occasione d’oro per portare di nuovo la propria squadra in vantaggio! L’Inter aumenta il pressing a centrocampo, ma la Roma risulta essere più aggressiva e si presenta più spesso nei pressi dell’area avversaria. I nerazzurri però sfruttano più gli spazi e con l’ingresso in campo di Obi al posto di Nagatomo velocizzano fortemente le ripartenze che mettono in seria difficoltà la retroguardia giallorossa. La Roma si allunga pericolosamente concedendo molto spazio all’Inter. Zeman al 67° fa entrare Perrotta al posto di uno stremato Florenzi proprio per dare maggiore equilibrio alla squadra. I nerazzurri in questa fase appaiono più determinati mentre la Roma continua a manifestare forti difficoltà nell’organizzazione del gioco e risulta spesso confusa. Al 78° Piris servito da Tachtsidis sciupa una grande occasione! Due minuti dopo ancora lui, ma spara alto sopra la traversa! Nello stesso tempo fa il suo ingresso in campo Destro che sostituisce Totti. Il giovane centravanti giallorosso ha solo 10 minuti a disposizione per cambiare la partita. All’83° Lamela sferra un gran diagonale che fa sobbalzare i tifosi giallorossi in piedi, ma Handanovic neutralizza il tiro con una grande parata! Questa è l’ultima vera azione della partita che nei minuti finali si trascina stancamente verso un pareggio che serve poco alla Roma mentre mantiene l’Inter in zona “Champions” in considerazione che anche Lazio e Napoli hanno raccolto da questo turno solo un punto.

Per la Roma ancora (l’ennesima) un’occasione persa che la porta verso un momento imprecisabile e di stallo e che la vede risucchiata verso il centro della classifica, ora anche il Milan è davanti (34 punti) in classifica e Catania, Parma e Udinese sono ormai alle sue spalle. La stagione sembra ormai compromessa a meno di risvolti positivi della situazione al momento però poco probabili.

Back to top button