Sport

ROMA HA VOGLIA DI GRANDE BASKET

PRESENTAZIONE A PALAZZO VALENTINI DEGLI HARLEM
 

Presso la Sala Di Liegro della Provincia di Roma a Palazzo Valentini, è stato presentato il nuovo tour italiano della squadra leggenda del basket mondiale, la favola divenuta realtà dei cestisti neri più famosi del pianeta, i favolosi Harlem Globetrotters, che si esibiscono in Italia dal 21 al 28 aprile. 
Si è parlato anche del futuro del basket romano e laziale, in un momento di grande cambiamento che vede il delinearsi di possibili nuovi scenari.
La Nazionale Basket Artisti (NBA) sarà presente con alcuni esponenti VIP che parteciperanno poi anche allo spettacolo del 22 aprile a Roma, dove, negli scorsi anni, si è registrato un grandissimo successo di pubblico.
Anche a Bologna e Milano sono previsti eventi congiunti. “Partendo da queste premesse, non poteva mancare la sinergia con il Progetto Colors” dichiara Simone Santi, Presidente della Lazio Basket e promotore di Colors, che sarà presente con Abdul Jeelani, ex giocatore NBA, ma soprattutto attuale protagonista “di una favola divenuta realtà”, che vede nel basket e nei bambini gli elementi chiave di un Progetto che fa dello sport uno strumento di integrazione e rinascita. “Ad oggi tramite il Progetto Colors centinaia di bambini delle periferie italiane e di alcune squadre create in un orfanotrofio in Mozambico conquistano attraverso la pallacanestro la possibilità di guardare la vita a testa alta, conoscendo un contesto di regole definite e di integrazione”.
E proprio la solidarietà sarà uno degli elementi di massima attenzione del nuovo tour degli Harlem Globetrotters, impegnati quest’anno in un’importante iniziativa di sostegno e promozione per una raccolta fondi in soccorso dei più deboli e degli “ultimi”. 
La società Shot Events, promoter e detentrice dei diritti italiani degli Harlem Globetrotters, ha infatti deciso di devolvere parte dell’incasso che si otterrà dalla vendita dei biglietti dell’Italian Tour 2012 alla Fondazione Candido Cannavò, che a sua volta destinerà la somma a un progetto che riguarda il minibasket dei bambini giocato in carrozzina. 
“E’ indubbiamente un segnale forte per tutti quando un campione, uno sportivo, un personaggio famoso decide di collaborare a un progetto di solidarietà” sottolinea Coach Sergio Scariolo, allenatore dell’Emporio Armani Milano e della nazionale Spagnola, ma soprattutto promotore della Fondazione dedicata al padre Cesare Scariolo. “Gli Harlem Globetrotters sono noti per le loro attività benefiche. In particolare, il devolvere risorse economiche a progetti per bambini, come nel caso del Minibasket in Carrozzina, va nella direzione del sostegno dei più indifesi. Credetemi, non c’è niente di più bello dopo un’intensa giornata di lavoro in palestra del ricevere le foto delle attività e vedere i sorrisi dei bambini! E sono certo che la sinergia instaurata tra la Fondazione Candido Cannavò e gli Harlem Globetrotters produrrà ottimi frutti.”
Con le indimenticabili gag, le schiacciate a vette siderali, la magia di una palla che scompare e riappare tra le mani sapienti di acrobati, giocolieri e artisti, gli Harlem arrivano dritto al cuore dei bambini, delle famiglie e di tutti gli appassionati di basket. Dal 1926 (ben 20 anni prima dell’avvio del primo campionato di Lega NBA nel 1946) gli Harlem divertono milioni di persone interpretando lo Sport come uno Spettacolo interattivo in cui gli stessi spettatori diventano protagonisti. 
 
 
 
 
{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}https://www.youtube.com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}{/com/watch?v=PD7NAbVWBGA{/com/watch?v=PD7NAbVWBGAremote}remote}remote}
Back to top button