Sport

Rientra Destro e la Roma torna a vincere!

Roma, 8 dicembre – All’Olimpico è di scena la Fiorentina “degli ex”. Ad iniziare dall’allenatore, “l’aeroplanino” …

Vincenzo Montella che con la maglia della Roma conquistò lo scudetto (l’unico della sua carriera) nella stagione 2000/2001. Ma la lista degli ex sarebbe lunga, in campo i più rappresentativi sono senza dubbio due giocatori che non si sono lasciati molto bene con la società capitolina: il romano e “montesacrino” Aquilani e Pizarro che sicuramente daranno il massimo per farsi rimpiangere dai loro ex tifosi. Nella Roma fa rumore la notizia di vedere nella lista dei convocati Francesco Totti. Il Capitano rientra dopo un mese e mezzo di stop per via di un fastidioso infortunio muscolare. Mister Garcia però non lo rischia schierando davanti il tridente: Florenzi-Ljajic-Gervinho. La panchina odierna della Roma risulta essere molto preziosa con le presenze di tre grandi giocatori: Totti, Borriello e Destro che, sebbene abbia superato i suoi problemi fisici, per la terza volta consecutiva non viene schierato dall’inizio. Nonostante l’ora scomoda lo stadio si presenta con un gran colpo d’occhio e si contano almeno 45mila spettatori.

Inizia la partita. Al 3° la Fiorentina si rende già pericolosa con un tiro al volo di Vargas, ma De Sanctis si fa trovare pronto. Al 7° la Roma passa in vantaggio! Incredibile azione di Gervinho che la mette al centro dove è libero Maicon che, grazie ad una magìa tipicamente brasiliana, mette a sedere Neto prima di indirizzare il pallone in rete! E’ 1 a 0 per la Roma! All’11° De Rossi per poco non raddoppia, ma Neto stavolta si oppone con un pregevole gesto atletico sventando la minaccia in angolo. Ora la Roma preme moltissimo con l’intenzione di chiudere la partita, ma la Fiorentina è ben messa in campo e mostra una gran reazione e di voler subito pareggiare i conti. I viola alzano il baricentro e spingono i giallorossi nella loro metà campo esercitando una gran pressione attraverso  un importante possesso palla. La Roma in questa fase della partita si affida alle sue ripartenze sfruttando la velocità di Gervinho. Proprio l’ivoriano al 26° è servito splendidamente in area da Ljajic, ma spreca malamente un’ottima occasione. Al 29° si concretizza una famosa legge del calcio: “goal mancato, goal subito” e, dopo una sorprendente incertezza della difesa giallorossa che permette a Tomovic da fondo campo di mettere una velenosa palla al centro dell’area, Vargas si avventa sul pallone e, grazie ad un sinistro potentissimo, realizza il goal del pareggio per la Fiorentina! Dopo il goal i viola tengono meglio il campo e i giallorossi sembrano in difficoltà. Le giocate della squadra capitolina appaiono meno fluide e più confuse rispetto all’inizio del tempo, mentre la Fiorentina tiene le redini del gioco. Per i viola non c’è più tempo per approfittare del momento positivo della partita in quanto l’arbitro Orsato manda le squadre a riposo con il punteggio di parità di 1 a 1.

Nella ripresa è la Roma che parte meglio mostrando di essere più reattiva rispetto alla fase finale del primo tempo anche se si notano ancora alcune “defaillance” nella fase difensiva. A bordo campo Mister Garcia chiama i suoi giocatori della panchina a cui indica di scaldarsi in quanto il quinto pareggio consecutivo gli starebbe troppo stretto e poco utile per la caccia alla Juventus. Tra i giocatori non figura Totti, ma c’è Mattia Destro che al 57°, dopo un brutto infortunio che lo ha tenuto fuori dal campo per oltre sei mesi, ha voglia di riscatto e di far vedere ai tifosi giallorossi che c’è anche lui in questa incredibile annata della Roma. Al 61° Strootman centra il palo della porta viola mancando di pochissimo il vantaggio. Ma il goal del raddoppio per i giallorossi non si fa attendere. Al 66°, dopo solo nove minuti dal suo ingresso in campo, Mattia Destro realizza un goal bellissimo da vero centravanti  che fa commuovere i suoi tifosi! Ben servito da Gervinho, irrompe in area con un micidiale taglio e, con un potente  piattone, mette in rete! E’ il 2 a 1 per la Roma! Sugli spalti alla contentezza del goal si aggiunge l’emozione per un giocatore ritrovato che ha sofferto tantissimo a stare fuori dal terreno di gioco per così tanto tempo, ora i giallorossi possono contare anche su di lui per il prosieguo di un campionato da giocarsi fino all’ultima partita. Al 69° Morgan De Sanctis salva la Roma e la sua prestazione raggiunge livelli da extraterrestre! Incredibile la parata del portierone giallorosso a seguito di una gran punizione di Pasqual indirizzata all’incrocio dei pali. Il capitano viola si dispera per il mancato pareggio che avrebbe dato alla sua squadra la possibilità addirittura di provare a vincere la partita. Nei minuti di recupero è Castan a fare il miracolo su Rossi che ormai era pronto per battere a rete a colpo sicuro. Le sofferenze della Roma terminano dopo quattro minuti di recupero decretati dall’arbitro Orsato che ha ben diretto la gara.

La Roma torna a vincere e resta sola a contendere il primato alla Juventus che la precede di tre punti. Il Napoli, dopo la battuta d’arresto casalinga di ieri sera contro l’Udinese, è ora a 5 punti, la Fiorentina si allontana a 10 punti mentre l’Inter comincia a farsi conti per raggiungere quella posizione che le permetterebbe di disputare il prossimo anno la Champion’s League. Nel prossimo turno i giallorossi dovranno andare a far visita al Milan che mostra di essere in crescita da almeno tre partite, sarà un match molto difficile, ma ora i giallorossi devono solo giocare come sanno e, dopo una prova di forza come quella di oggi, non può  più temere nessuno. La Juve è avvertita,  il duello è iniziato, è l’ora di tirare fuori i denti!

Guarda anche
Close
Back to top button