Sport

Non si apre il paracadute di sicurezza. In Trentino, muore uno sportivo spagnolo

Si era lanciato dal Becco dell’Aquila.

Trento, 17 agosto – Ancora una disgrazia sulle montagne. Stamane, sul monte Brento, per praticare  base jumping, un 38enne sportivo spagnolo, dopo aver  indossato la tuta alare, si è lanciato dal Becco dell’Aquila ma ha subito avuto delle difficoltà a prendere quota.

Alcuni testimoni lo hanno visto tentare di aprire il paracadute di sicurezza ma pochi istanti dopo, l’uomo si è schiantato contro le rocce sottostanti.

Immediato l’intervento degli uomini del soccorso alpino che, raggiunta la quota con l’elicottero, con un verricello si sono calati sulle rocce ed hanno recuperato il corpo, ormai privo di vita, dello sfortunato sportivo.

L’inchiesta dovrà ora stabilire il grado di preparazione dello spagnolo in quanto proprio per il Monte Brento, vi sono specifiche norme da rispettare, se il paracadute di sicurezza non si è aperto perchè malfunzionante o non ha fatto in tempo ad aprirsi per l’immediato urto del corpo contro le rocce.

Back to top button