Sport

La Polizia di Stato al Motodays 2013

Gruppo Sportivo Polizia di Stato
Gruppo Sportivo Polizia di Stato
Roma – Si è svolta presso la Fiera di Roma, la manifestazione “Motodays”, dedicata al mondo delle due ruote.La Polizia di Stato era presente con due stands: il primo, nel quale ha presentato i suoi  piloti professionisti appartenenti al  Gruppo Sportivo Fiamme Oro che con la loro presenza hanno sensibilizzato i presenti  sul tema della sicurezza della circolazione stradale ed il secondo, nell’ area   vintage,  dove erano esposti i mezzi storici della Polizia Stradale.

A presentare i campioni  Michele Pirro, Simone Corsi e Danilo Petrucci, il direttore delle relazioni esterne del dipartimento di pubblica sicurezza Dr. Maurizio Masciopinto il quale ha dichiarato: “Come Polizia di Stato dobbiamo rappresentare dei valori umani importanti, dal rispetto delle regole al servizio nei confronti dei cittadini, che questi atleti incarnano alla perfezione . Siamo onorati di avere con noi un grande pilota come Michele Pirro che si lega indissolubilmente alla Ducati, un vero e proprio simbolo del nostro paese.

Ovviamente i nostri valori da soli non bastano, vanno legati anche all’innovazione e alla tecnologia ma nel rispetto della nostra tradizione. Lo sport è un’opportunità per la nostra istituzione, perché possiamo mostrare importanti valori umani nella sfida e nell’agonismo.”

Michele Pirro, rispondendo alla nostra domanda di come nasceva la sua passione per la moto, con grande disponibilità, ha dichiarato che gli era stata trasmessa dal padre, nonostante questi non abbia mai corso a livello agonistico, avendo sempre avuto moto da turismo. Decisiva è stata la sua determinazione a voler diventare pilota di moto, nonostante le difficoltà della mancanza di cultura per il motociclismo a S.Giovanni Rotondo, sua città natale. La sua caparbietà, accompagnata dalla fortuna, gli ha consentito di trovare le persone giuste che l’hanno saputo valorizzare, permettendogli di fare della sua passione, il proprio lavoro. Concludeva l’intervista affermando di essere orgoglioso di appartenere alle Fiamme Oro.

Danilo Petrucci, con già alle spalle una stagione in Moto GP,  ci ha detto che ha seguito la passione paterna per il motociclismo e di appartenere alle Fiamme Oro dal 2010.

Simone Corsi, ha iniziato a seguire le orme paterne motociclistiche dall’età di 5 anni per poi approdare alla Moto 2, come atleta delle Fiamme Oro.

Numerosissimi i visitatori, che hanno apprezzato l’organizzazione degli stands della Polizia di Stato che ha consentito agli stessi di farsi fotografare sui loro mezzi.

Back to top button