Sport

Italsport, domenica tutta d’oro

Pallavolo, ciclismo, moto, rugby

Roma, 20 settembre 2021 – Che week end entusiasmante per lo sport italiano!! Capace di sbancare tutti e tutto dovunque sia un evento sportivo di livello mondiale: partendo dal calcio, dalla Nazionale alle Coppe europee.

Calcio e ciclismo. La passione domenicale di milioni di italiani che se non vanno allo stadio inforcano la bici, incuranti del traffico pur di girovagare per il Bel Paese.

CICLISMO
Ed anche essere primo assoluto in discipline come il Ciclismo dove Filippo Ganna – pronipote di Luigi Ganna vincitore del primo Giro d’Italia nel 1909, si è permesso di bissare nelle Friande il Mondiale dell’inseguimento su strada.

AUTOMOBILISMO E MOTOCICLISMO
E se poi decidono di motorizzarsi ecco risplendere la Ferrari. O, come è accaduto a San Marino, dominare con la Ducati il Gran Premio e piazzare due Moto GP rosse italiane al primo posto con Bagnaia. Ed al terzo con Enea Bastianini, al primo podio della carriera.

TENNIS
Ma la gloria dello sport italiano non conosce frontiere. Il tennis continua a riproporci le venture di fenomeni come Matteo Berretini, o Sinner. Ma anche di Lorenzo Sonego in Sardegna.

La settimana mondiale dello sport in Belgio, ci sta proponendo, intanto il prosieguo dei Mondiali a livello femminile e Under 23.

RUGBY FEMMINILE
Per quanto riguarda lo sport in gonnella, le giocatrici di rugby azzurre, vedono da presso la qualificazione ai prossimi Mondiali.
Nel Torneo di Parma hanno inferto alla Scozia un pesante 38-13. Poi, però, si sono fatte sorprendere dall’Irlanda 7-15.

Nel prossimo week end se la giocherà contro la Spagna. Per qualificarsi dovrà vincere con il bonus, altrimenti ripescaggio. Per l’occasione la capitana Sara Barattin festeggia la centesima maglia azzurra.

PALLAVOLO
L’Italia è campione d’Europa di pallavolo. Ha conquisto questo titolo superando in 3-2 la Slovenia in finale, dopo aver sconfitto la Serbia in semifinale.

Pallavolo sugli scudi, ovvero Italia in linea con i grandi delle varie discipline. Eccezionale la vicenda pallavolo, cioè dello sport più praticato al mondo.
L’Europa è il continente più prestigioso. Le migIiori squadre sono del Vecchio continente.
Ebbene l’Italvolley – dopo essersi laureata prima della classe a livello donne – ha fatto il bis fra gli uomini

Non è stata impresa facile. Curioso e stimolante il come e perchè. Perso il primo set, per un avvio poco convinto, gli azzurri nel secondo si sono trovati sotto 10-11.
Qui è accaduto qualcosa di imprevisto. Il tecnico pugliese Fefè De Giorgi, ha chiesto la sospensione del gioco e ha radunato i suoi.
Deciso ma pacato, De Giorgi ha solo detto: “State giocando una finale ed avete delle facce….”.
È bastato questo accenno e la squadra ha ripreso il controllo di se. Ha messo da parte la paura di vincere ed il match ha cambiato volto.
Il secondo set è azzurro. Ma non il terzo, di nuovo sloveno.
Il quarto set vede una serie di battute vincenti di Daniele Lavia spingere la squadra fino alla conquista del set, e portarla al tie break dove gli azzurri si ritrovano tutti.
Ivi compreso il fenomeno diciottenne Sandro Michieletto (premiato miglior atleta del torneo).
La Slovenia resiste fino al 6-6, quando Michieletto straripa, realizzando punti su punti: con il muro e quindi con un doppio servizio vincente. Il tie break è stravinto 15-11.

Giacomo Mazzocchi

Giacomo Mazzocchi, giornalista professionista, è stato capo redattore di TuttoSport, capo della redazione sportiva di Telemontecarlo, direttore della comunicazione della Federazione Mondiale di Atletica Leggera e direttore della comunicazione della Federazione Italiana Rugby. Vanta una vasta esperienza suddivisa fra giornalismo scritto e video con direzione e gestione di giornali, pubblicazioni, redazioni televisive, telecronache, conduzioni e partecipazione televisive. Cura l'organizzazione e produzione tv di eventi e uffici stampa
Back to top button