Sport

E’ successo, storie di sportivi che hanno realizzato l’impossibile.

Da leggere tutto d'un fiato la terza fatica letteraria del Collettivo Banfield.

Roma, 4 maggio 2021.

 

E’ in tutte le librerie, già da una ventina di giorni, anche quelle on-line, <E’ Successo, storie di sportivi che hanno realizzato l’impossibile> (edizioni Cento Autori).

Sette storie, sette successi, a cura del Collettivo Banfield, formazione variabile da libro a libro, alla sua terza fatica letteraria, con la prefazione di Alberto Zaccheroni.

Storie individuali e di squadra, riguardanti imprese mondiali, tratteggiate non solo dal punto di vista meramente sportivo ma anche e soprattutto umano.

Calcio, ciclismo, basket, boxe, atletica leggera e tennis gli sport trattati.

Per il calcio la favola del Verona tricolore del 1985 e il Leicester di Ranieri del 2016 campione d’Inghilterra, il fantastico Bancoroma Eurocampione di basket 1984.

Il controverso Monzon mondiale dei pesi medi nel 1970 per il pugilato, la campionessa di tennis l’australiana, aborigena, Goolagong.

Lo sconosciuto ugandese Akii-Bua trionfatore alle Olimpiadi di Monaco del 1972 nei 400 ostacoli, per finire con Felice Gimondi, nel capitolo relativo al ciclismo, dell’anno 1965.

Atleti e squadre che, da vari punti di vista e ognuno per la propria disciplina, hanno dato un segnale forte sia nello sport che nel tessuto sociale.

In rigoroso ordine alfabetico ecco gli autori: Andrea Bacci, Max Civili, Diego Mariottini, Giuseppe Pastore, Luca Pelosi, Amedeo santicchia e Stefano Sassi.

Un’opera che il Collettivo Banfield replicherà, esattamente tra un anno, con altre sette storie di <E’ successo ancora…>.

Guarda anche
Close
Back to top button