Arti marziali

Hagakure – Il codice segreto dei Samurai. 5 – Sull’orgoglio

Monte volte, la presunzione è frutto dell’incompetenza nascosta

Roma, 26 settembre“Colui che ha poche conoscenze diventa velocemente presuntuoso e si compiace nell’idea di essere considerato come un uomo competente. Coloro che si vantano dei loro talenti e si credono superiori ai loro coetanei saranno inevitabilmente puniti da qualche manifestazione del Cielo. Un uomo che non sa farsi apprezzare dagli altri, non sarà di utilità a nessuno, malgrado le sue alte competenze. Colui che lavora arduamente e sa restare modesto; colui che si accontenta della posizione subordinata che occupa e allo stesso tempo rispetta i suoi uguali, sarà altamente stimato”. In questo racconto si invita il giovane Samurai a non diventare presuntuoso, ma ad essere “modesto” e a lavorare “arduamente” rispettando gli altri Samurai. Colui che ha poche conoscenze tende ad atteggiarsi per quello che non è, rischiando inevitabilmente di diventare presuntuoso per nascondere la sua incompetenza davanti agli altri.

Ma anche chi ha tante competenze e bravura deve stare attento nel non farsi trasportare dalla scia del successo, perdendo il controllo delle proprie emozioni si rischia di calpestare e intralciare il lavoro degli altri diventando arroganti e presuntuosi. È necessario stare calmi e modesti, mantenere una mente lucida e salda, impegnarsi nel proprio lavoro al meglio rispettando quello degli altri, gioendo dei propri successi con modestia, rispettando gli altri; portando avanti il proprio incarico di Samurai al meglio si riceveranno i giusti meriti e tanta stima.

(fonteHagakure Il codice segreto dei Samurai di Yosho Yamamoto – edizione Budo International)

 

 

 

 

(foto:http://alfredodecclesia.blogspot.it)

Back to top button