Arti marziali

Stage Internazionale di Ju Jitsu e Difesa Personale

Maestro Cuspinera fonte foto archivio Acyam Welcam Italia protette da copyrightMaestro-Cuspinera-(fonte-foto-archivio-Acyam-&-Welcam-Italia-protette-da-copyright)

Straordinaria dimostrazione tecnica e morale dei Maestri Internazionali e Nazionali. Tre giorni all’insegna delle Arti Marziali e del Budo

Roma 28 luglio – Il 24, 25 e 26 luglio si è svolto presso il C.S. Maximo Sport & Fitness, lo Stage Internazionale di Ju Jitsu e Difesa Personale con il maestro J.F. Cuspinera Navarro (8° Dan di Ju Jitsu e Kansen Ryu), che oltre ad essere caposcuola fondatore del sistema di Difesa Personale Kansen Ryu è anche uno dei più grandi maestri di Ju Jitsu, riconosciuto sia a livello internazionale che mondiale, data la sua enorme esperienza nelle discipline marziali e sportive.

Insieme a lui, illustri ospiti i maestri Jose Luis De Antonio (7° Dan di Judo e Ju Jitsu), Antonio Enjunto (7° Dan Tai Jitsu), Antonio Matey Garcia (4° Dan di Ju Jitsu) e Manuel Royas Garcia (4° Dan di Judo e Ju Jitsu) che fanno parte della Delegazione Spagnola.

La Delegazione Italiana era presente con il maestro Anthony De Santos Alche Delegato Europeo del maestro Cuspinera, Luciano Mazzà (Scuola Shinken Shobu Kai), Marcello Strabioli e Mauro di Battista (Scuola Budo Ju Tai), Michele Giaconi (Scuola Kosen Aiki Dojo), Alexis Menendez (Responsabile del Kansen Ryu e Judo in Veneto).

Nel corso dello stage, i presenti hanno potuto assistere all’esecuzione di un Kata di Karate da parte del maestro Fabio Ventura che l’ha dedicato al maestro Cuspinera e a tutti i presenti.

Il maestro Ventura oltre ad essere campione mondiale di Kata nel Karate è colui che ha superato la più dura delle prove umane: nonostante l’improvvisa  cecità,  grazie alla sua forza di volontà ed al sostegno dei suoi amici, continua a praticare le Arti Marziali, dando  a tutti i presenti una lezione di vita di cui farne tesoro e dimostrando  che le Arti Marziali possono essere praticate anche da chi ha delle disabilità.

Nella terza giornata, le donne hanno avuto la possibilità di imparare le tecniche di Difesa Personale Femminile impartite da questi grandi maestri che,  oltre ad essere dei grandi tecnici,  hanno dimostrato e trasmesso l’importanza dell’umiltà e passione per le Arti Marziali.     

Tags
Close