Sport

Al Foro entrano in campo i Big!!

Foro ItalicoRomaE’ il momento dei big. Entrano con i piedi sulla terra rossa del Foro due dei “Fabfour” del torneo: Novak Djokovic e Roger Federer.

Il numero uno del mondo, che ha già trionfato a Roma nel 2008 e nel 2011, quest’anno vincitore per la prima volta al Masters 1000 di Montecarlo,ha debuttato al Centrale affrontando lo spagnolo Albert Montanes. Il match è stato a senso unico, il serbo non ha lasciato alcuna possibilità all’emergente Montanes (62 63), sfoderando un tennis molto tecnico ed altrettanto fluido e soprattutto piacevole, caratteristica che ha deliziato i numerosi tifosi accorsi. Da registrare, che proprio negli incontri del pomeriggio, il torneo ha raggiunto un nuovo record delle presenze per una sessione di gioco, ben 19.250 spettatori!! Esordio serale invece per Roger Federer. Il campione svizzero ha affrontato nel primo incontro serale il nostro Potito Starace. L’ormai 31enne campano è sempre uscito sconfitto nelle sei sfide precedenti, ma per lui, è stato già molto significativo ed importante confrontarsi con un fuoriclasse di tale caratura tecnica. Purtroppo è stata solo questa la magra consolazione, seppur ha mostrato in tutto il corso dell’incontro molta voglia di giocare e di fare una bella figura agli occhi del pubblico amico, l’azzurro ha perso il match in soli 51 minuti col punteggio finale di 61 62. Già finita, invece, l’avventura dell’altro azzurro Filippo Volandri (wild card), che nel pomeriggio ha dovuto far strada cedendo per 63 26 64 al francese Gilles Simon. Sempre nel pomeriggio, ha disatteso le attese la sfida di altissimo livello tecnico tra Richard Gasquet eGrigorDimitrov. Il francese, n. 9 del tabellone, ha avuto la meglioinfliggendo un doppio 64 al talent scout bulgaro, che giungeva da Madrid con il merito di aver eliminato dal torneo il numero uno del mondo Novak Djokovic. Negli altri incontri, particolarmente interessante quello tra il croato Marin Cilic, undicesimo del seeding, ed il sudafricano Kevin Anderson che all’esordio del torneo hanno avuto vita facile rispettivamente, contro Golubev e Melzer.

Back to top button