Medicina

La marcia inarrestabile del Coronavirus Covid-19

Lussemburgo, 29 luglio 2020 – Siamo ancora ben lungi dal risolvere il problema della pandemia causata dal Coronavirus Covid-19.  “Il numero dei contagiati nel Mondo è quasi raddoppiato nel corso delle ultime sei settimane “! Questo è quanto è stato dichiarato ufficialmente dal Direttore dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) Tedros Adhanom Ghebreyesus.

Nonostante quindi tutte le misure di prevenzione e contenimento ovunque adottate in maniera più o meno rigida in difesa delle varie popolazioni, il virus in questione continua imperterrito la sua marcia di propagazione senza farsi minimamente condizionare ne’ dai climi ne’ dalle frontiere! Non c’è al momento un luogo nel Mondo che non sia in varia misura minacciato dalla pandemia in corso!
Finora,si lamentano circa 16 milioni di casi accertati ed oltre 650.000 decessi .

Si tratta insomma dell’emergenza sanitaria globale più grave fin qui dichiarata dai competenti organismi sanitari internazionali. Vediamo di fare sommariamente il punto della situazione.
Il focolaio di Coronavirus Covid-19 che attualmente desta le maggiori preoccupazioni in prospettiva è quello dell’America Latina ove, anche a causa delle gravi carenze strutturali del settore sanitario, i contagi non accennano a ridursi.
In tale area, è il Brasile a preoccupare maggiormente, con oltre 60.000 contagi da Coronavirus Covid-19 giornalieri accertati. Questo Paese è il secondo più colpito al Mondo ,con finora oltre 2,4 milioni di contagi e quasi 87.000 decessi. Va subito detto a tale riguardo che queste cifre ufficiali nascondono una realtà ben più grave.
Infatti, il sistema sanitario brasiliano è principalmente basato sulle strutture ospedaliere private alle quali non si può accedere senza essere sottoscrittori di polizze assicurative (planos de saude) il cui costo è fuori dalla portata economica della stragrande maggioranza dei cittadini. La triste soluzione al problema è quindi purtroppo la sola speranza di non rimanere contagiati, ovvero di guarire naturalmente.
Stando alle comunque inattendibili statistiche ufficiali, la percentuale dei contagiati ha superato abbondantemente l’1% della popolazione!
Nel continente nordamericano, spicca invece il caso degli Stati Uniti, ove il totale dei contagi da Coronavirus Covid-19 ha ormai superato i 4,2 milioni di casi accertati, mentre giornalmente si registrano oltre 60.000 nuovi contagiati. Ad oggi, negli USA,i decessi registrati sono oltre 146.000.
In base a quanto precede appare chiaro che, a livello globale, le misure di contenimento auspicate (peraltro indispensabili) non bastano certamente per contenere il virus, la cui virulenza non accenna a scemare a livello mondiale.
Nel frattempo, le industrie farmaceutiche non sono fin qui purtroppo riuscite a sviluppare e proporre farmaci in grado di arginare la pandemia da Coronavirus Covid-19.
In un simile contesto,le speranze si rivolgono sempre di più ai numerosi tentativi in corso volti ad approntare con urgenza un vaccino realmente efficace! Al momento, sono in corso di svolgimento sperimentazioni su campioni di volontari che sembrano fornire risultati incoraggianti.
Negli Stati Uniti, i test sperimentali della società farmaceutica Moderna sono giunti alla terza fase di sviluppo. In Inghilterra, parallelamente, il campione umano sottoposto fin qui a vaccinazione sembra dare risposte promettenti. Infine, in Brasile, un vaccino cinese è al momento oggetto di sperimentazione su un esteso campione composto da novemila volontari brasiliani.
È certamente ancora presto per trarre conclusioni positivamente conclusive; tuttavia le speranze aumentano, seppur con la dovuta prudenza, di giorno in giorno.

…“S’ha da aspetta’. Ha da passa’ ‘a nuttata” !….Così recitava Edoardo de Filippo nella commedia “Napoli milionaria “… e speriamo che passi presto e bene!

Tags
Back to top button
Close