Medicina

Coronavirus. Cosa dicono in realtà le statistiche ufficiali del giorno 12 marzo 2020

Lussemburgo, 12 marzo 2020 – Nel breve arco di due giorni, dal 10 al 12 marzo 2020, la situazione in Italia dell’andamento dell’epidemia da Coronavirus ha fatto registrare un netto peggioramento. Ciò è quanto si evince dall’ultimo bollettino sanitario pubblicato oggi dalla Protezione Civile italiana.
In soli due giorni i decessi da Coronavirus registrati son passati da 631 a 1016. Quasi duecento decessi al giorno!
I contagiati totali (compresi i deceduti ed i guariti) sono finora stati 15.113.
I contagiati attuali sono invece 12.839: più o meno 4.300 casi in più rispetto al 10 marzo!
1.258 sono le persone guarite dall’inizio dell’epidemia. Il rapporto fra guarigioni e decessi si rivela sempre più impietoso: infatti i decessi son passati dal 62% del 10 marzo, all’80,7% odierno. Quindi, se finora son guariti 100 pazienti, altri 80 sono deceduti !
Sul totale generale dei contagiati (15.113 casi), 1016 decessi fanno risultare una percentuale pari al 6.7% di mortalità! Si, ….però solo finora! Ci spieghiamo subito e meglio .
Dato che i contagiati sono tuttora 12.839, se i decessi su tale campione si dovessero mantenere (come è stato finora) al 6,7%, dovremmo aspettarci altri 709 morti da Coronavirus!
Si tratta beninteso di puri calcoli percentuali di rilevanza meramente statistica.

Speriamo ovviamente che i 12.839 pazienti guariscano tutti! …. Ma… chi ci crede?

Back to top button