Menu
Flash - Operazione "Anno Zero". 22 provvedimenti a carico del clan del latitante Matteo Messina Denaro

Flash - Operazione "Anno Zero…

Trapani, 19 aprile 2018 -...

Serie A, 33ma giornata 2018. Brividi in testa, fuochi d'artificio a Firenze. CLASSIFICA

Serie A, 33ma giornata 2018. Brivid…

Roma, 8 aprile 2018 - Paz...

Men in Pink Gala - VIDEO - GALLERIA FOTOGRAFICA

Men in Pink Gala - VIDEO - GALLERIA…

dalla nostra corrispond...

Serie A – 32ma giornata. Altra giornata pro-Juve - CLASSIFICA

Serie A – 32ma giornata. Altra gior…

I bianconeri volano a +6 ...

Accademia Filarmonica Romana - “Tierra y Alma” M.Ángel Berna e Manuela Adamo

Accademia Filarmonica Romana - “Tie…

Danza di passione e di me...

La Siria è vicina, ma sta lì.

La Siria è vicina, ma sta lì.

Roma, 14 aprile 2018 - Le...

Serie A, 32ma giornata 2018. Inter, avanti piano.

Serie A, 32ma giornata 2018. Inter,…

Roma, 14 aprile 2018 - An...

Rugby Eccellenza. Padova, Fiamme Oro e Calvisano-Rovigo sono le due semifinali scudetto 2018

Rugby Eccellenza. Padova, Fiamme Or…

Roma, 14 aprile 2018 - Ne...

I veti incrociati complicano la soluzione della crisi

I veti incrociati complicano la sol…

Roma, 13 aprile 2018 - Da...

Accademia Nazionale di Santa Cecilia - Alexander Sladkovsky dirige autori russi

Accademia Nazionale di Santa Cecili…

Paganini v/s Mefistofele ...

Prev Next

Attualita.it - Articoli filtrati per data: Giovedì, 15 Marzo 2018

Europa League ritorno ottavi. C'è solo la Lazio!

  • Pubblicato in Calcio

calcio kiev lazio 18Roma, 15 marzo 2018 - Avevamo chiuso il commento dell'andata degli ottavi di Europa League, giovedì scorso, con l'auspicio che la Lazio imitasse il colpo gobbo della Juventus registrato a Wembley contro il Tottenham in Champions; ebbene i biancocelesti hanno sbancato lo Stadio Olimpico di Kiev, mai violato quest'anno, battendo per 0-2 la Dynamo con reti di Lucas Leiva e De Vrji.

Senza esagerare nell'euforia, la Lazio ha fatto rivedere un assetto di squadra che negli ultimi tempi si era un po' appannato praticando un gioco essenziale fatto di un buon palleggio e di ficcanti penetrazioni con protagonista Anderson, supportato da Luis Alberto, ed un sontuoso Lucas Leiva autentico trascinatore, giocatore di altra categoria, di assoluto livello internazionale.
Il paradosso in questa serata è stata la prestazione sotto tono di Immobile, poco cattivo in fase risolutiva, che ha sprecato l'inverosimile tenendo in apprensione una compagine, ed i suoi tifosi, fino a sette minuti dalla fine quando De Vrji ha definitivamente messo in ghiaccio la qualificazione.

Peccato per il Milan battuto all'Emirates dall'Arsenal per 3-1, in una gara dal risultato bugiardo con un rigore inesistente concesso agli inglesi, in un momento topico della contesa, coi rossoneri in vantaggio. Gli uomini di Gattuso hanno affrontato con grande coraggio l'Arsenal, giocando con personalità rimpiangendo il pessimo primo tempo dell'andata, vera causa dell'eliminazione del Milan.

Gli altri risultati hanno portato alla qualificazione ai quarti il Lipsia, l'Atletico Madrid, il Marsiglia, lo Sporting Lisbona, il Cska Mosca ed il Salisburgo e domani alle ore 13, così come alle 12 quello di Champions, sapremo attraverso il sorteggio, il destino dei biancocelesti.

Leggi tutto...

Se Atene piange, Sparta non ride

polit maio salv renzi berluscIl verdetto emesso dagli elettori italiani attraverso il voto nelle elezioni politiche di due settimane fa, calza perfettamente con quanto accaduto tra Ateniesi e Spartani al termine della guerra del Peloponneso nel 3° secolo a.C.

Infatti il PD ed il partitino della sinistra scissionista di Grasso, Bersani, D’Alema ed altre figure minori, “Liberi e Uguali, sono usciti sconfitti e ridimensionati dalla competizione elettorale, mentre il M5S e la Lega di Salvini, hanno, al contrario, ottenuto un netto successo.

Tuttavia, anche un eventuale accordo tra i vincitori, di cui si parla in queste ultime ore, i numeri per creare una maggioranza di governo sono striminziti e quindi resta aperta la porta ad inciuci ed alleanze ibride ed al caos generale.

Paradossalmente, però, secondo taluni osservatore politici, questo temuto evento non sarebbe poi così catastrofico, perché i fatti dimostrano chiaramente che altri importanti paesi dell’Unione Europea, come la Spagna, il Belgio, e fino a qualche giorno fa anche la potente Germania, pur andando avanti senza un governo eletto dal popolo, il cosiddetto “PIL” (prodotto interno lordo) continua a crescere, mentre l’Italia arranca nelle ultime posizioni di sviluppo economico tenendo alle spalle soltanto la Grecia.

Ciò nonostante, l’aspetto più sconcertante è il generale arroccamento sulle proprie posizioni che porta ineluttabilmente ad un governo “del Presidente” oppure ad un esecutivo “di scopo” che tutti (a parole), rifiutano perché implicherebbe un ritorno alla urne subito dopo l’approvazione di una nuova legge elettorale.

Intanto l’ex rottamatore per antonomasia, al secolo Matteo Renzi, si è dimesso da segretario del suo partito, e non credo per fare a tempo pieno il senatore a Palazzo Madama, perché i due incarichi sono tra loro sono compatibili, ma perché forse avrebbe finalmente capito che l’arroganza, la supponenza ed il decisionismo esasperato non pagano e non fanno sconti a nessuno.

Il successo del M5S è innegabile raccogliendo una considerevole messe di voti soprattutto nelle regioni meridionali, però non ha i numeri per governare da solo, per cui o rinnega le sue promesse fatte nella campagna elettorale a cominciare dal netto rifiuto a qualsiasi tipo di alleanze e compromessi di qualsiasi genere, oppure dovrebbe già pensare ad un inevitabile ritorno alle urne, avversari permettendo, nel senso che potrebbero allearsi tra loro e disarcionarlo, ipotesi decisamente ardua.

Lo stesso discorso vale per la sorprendente Lega di Salvini, il quale dovrebbe però tener ben presente che rappresenta soltanto una “gamba” della coalizione di centro-destra, almeno per ora.

Questa volta il Cavaliere non è riuscito a compiere l’exploit delle precedenti consultazioni recuperando, negli ultimi giorni, consensi maggiori di quelli previsti e prevedibili e così Forza Italia si è dovuta accontentare del secondo posto, ma è opinioni assai diffusa che l’insuccesso e l’inesorabile avanzamento dell’età dell’ex Premier di Arcore, gli consentiranno egualmente di giocare un ruolo importante nella politica italiana dell’immediato futuro.

Leggi tutto...

Teatro Quirino – Debora Caprioglio e Gianfranco Jannuzzo in “Alla Faccia Vostra”

teatro faccia vostraL’eredità al fulmicotone
Due attori che si amalgamano creando perfette sintonie e lo spettacolo diventa una lotta a fil di spada per accaparrarsi le simpatie del pubblico giunto già con un bagaglio di aspettative che non andranno deluse. Perché qui, al Teatro Quirino, il divertimento, lo svago sono assicurati, e c’è di più: la natura un po’ sulfurea di questa splendida pièce “Alla faccia vostra” di Pierre Chesnot, obbedisce ai canoni dell’umorismo nero, deliziosamente di marca britannica coniugandolo con la commedia brillante alla francese, ovvero con tutta la gamma espressiva codificata del genere: gag, fraintendimenti, equivoci e colpi di scena favoriti anche da una scenografia che permette ad un regista sofisticato e deliziosamente coinvolto come Patrick Rossi Gastaldi (che cura anche la traduzione e l’adattamento) di ricreare situazioni alla Feydeau dove un ruolo fondamentale è affidato alla scena di Andrea Bianchi, un salotto borghese, un carrello di liquori, una scrivania, due brevi rampe e un ballatoio con porte che si aprono e chiudono con precisione geometria e svelano e nascondono momenti esilaranti.
È chiaro come, avendo a disposizione due navigati e duttili attori come Gianfranco Jannuzzo e Deborah Caprioglio che hanno sperimentato la particolare sintonia che si è instaurata fra di loro con È ricca, la sposo e la ammazzo“ nella passata stagione, la traduzione e il brillante adattamento puntino direttamente a esaltare le caratteristiche degli interpreti, così Jannuzzo può sconfinare liberamente nei territori delle battute brillanti con il tocco in più della battuta salace, colorata dall’umorismo siciliano e la Caprioglio mettere a disposizione la sua prestante fisicità, sottolineata dai costumi di Valentina De Merulis, a divertenti apprezzamenti. Leggerezza, dunque, ma non solo, perché il cuore di questa commedia è regolato da ben altro: avidità spregiudicatezza cinismo al servizio di un Moloc, il Denaro, al quale tutto si può sacrificare.
Ma andiamo alla storia: il celebre, anziano scrittore Stefano Bosco viene ritrovato morto dalla fida governante Luisa (Antonella Piccolo). Accorre il prof. Garrone (Antonio Rampino), condomino dello stesso elegante palazzo, per stilare il certificato di morte e vengono convocati i parenti, la figlia Vanessa (Paolo Lavini) con il marito Lucio Sesto  (Gianfranco Jannuzzo ) e, infine, la giovane e procace moglie Angela (la Caprioglio), partita per una vacanza sulla Costa Azzurra con l’amante.
Ed è a questo punto che l’ingente patrimonio del morto fa germogliare un’avidità sconfinata, un’ingordigia senza limiti e con esse intrighi, ricatti, menzogne, ombreggiati dall’ipocrisia, perché ognuno di loro in realtà non ha legami di sangue ma un motivo personale che lo induce ad agire sotto una incoercibile pressione: Sesto sta vivendo un momento di profonda crisi dopo una condanna per truffa che gli spalancherà le porte del carcere, se non trova i due milioni per rifondere il debito, la vedovella potrà finalmente viversi in libertà le sue storielle con coetanei, foraggiandole con un patrimonio di tutto rispetto - lo scrittore si dice possieda oltre 300 milioni di euro –, il dott. Garrone potrà fare un’offerta per comprare l’appartamento del morto, e farsi uno studio prestigioso nello stesso palazzo, persino il banchiere Marmotta (Roberto D’Alessandro), a questo punto, potrebbe accordare un grosso prestito a Sesto tutelato dalla prossima eredità della di lui moglie Vanessa, e intascare una congrua percentuale. Solo la governante Luisa sembra sinceramente addolorata, solo lei sembra voler piangere il padrone.
L’elegante salotto di casa Bosco diventa ben presto un crocevia infernale con tutte le incombenze che vorticano attorno alla morte, il certificato, la comunicazione al Comune, gli accordi con le pompe funebri per mettere a punto tutti i dettagli, l’informazione da dare alla stampa che ha già pronti i coccodrilli.
D’improvviso si sente nitido uno starnuto proveniente dalla camera del morto…
Inaspettato e esilarante, il coup de théâtre viene a sconvolgere ogni cosa, provocando situazioni da pochade e tante risate.
Leggi tutto...

Trattative

  • Pubblicato in Cultura
dagostino p colonna montecitorio 15 03 18
Trattative
N’ te la solennità de ‘sto momento,
mentre tutti se vanno appiccicando*;
ce se capisce poco, e pure a stento:
“Fanno er Governo o stanno cazzeggiando?”
Pare che Tizio nun vo’ parla’ a Di Maio;
Petronio ha detto gobbo (e stronzo) a Tizio;
Nissuno vo’ senti’ parla’ de Caio;
Nun liticheno pe’amore, ma pe’ vizzio.
Famo che ‘n governicchio l’inventamo
Giusto pe nun dove’ fini’ cor cruccio
Che mentre passa er tempo e litigamo;
nnamo a finire come don Falcuccio**.
Lassate perde’, nun è cosa bbona
‘nventasse ‘n Governo insufficente
Nun aspettamo er piffero che sona
Pe’ corre’ tutti appresso a ‘n deficiente;
si gguardi bene semo ‘n mano a’ pazzi:
tanto riforme e costano ddavero;
a fa’ li conti, te dico che so’ cazzi;
mica le ponno fare a costo zero.
 
* venendo alle mani.
**A Roma don Falcuccio è noto per essere finito
con una mano avanti ed una dietro
(praticamente, ha perso tutto).
 
©FrancescoD'Agostino©diritti riservati© 
Leggi tutto...

Champions League. Tutti vogliono il Siviglia

  • Pubblicato in Calcio
calcio montella siviglia 18Domani il sorteggio dei quarti di finale. Chi toccherà a Juventus e Roma? Entrambe sperano di trovare la squadra di Montella.
Roma, 15 marzo 2018 – C’erano due italiane, tre spagnole, due inglesi e una tedesca. Sembra l’inizio di una barzelletta, invece è tutto vero, perché si tratta delle squadre che sono approdate ai quarti di finale della Champions League. L’Italia non portava due sue rappresentanti a questo punto della manifestazione da ben undici anni e domani, all’ora di pranzo,Juventus Roma conosceranno il loro destino. Entrambe, ovviamente, vogliono evitare il derby fratricida, che a questo punto è possibile. Ma vorrebbero anche schivare i pericoli veri dei quarti.
Il Real Madrid campione in carica e temibilissimo in Champions, dove si rivitalizza sempre rispetto ad un campionato spagnolo nel quale non ha quasi più speranze di vittoria.
Il Bayern Monaco, che ha già praticamente vinto la Bundesliga e che punta alla Champions con tutte le sue forze.
Il Barcellona, inutile dire perché, visto che quando schieri Messi e Suarez hai già detto tutto.
E il Manchester City di Guardiola, che ha già in tasca la Premier e che vanta una panchina lunghissima.
Restano ilLiverpool di Klop e Salah e il Siviglia di Montella, che tutti vorrebbero pescare, anche se ha eliminato il Manchester United.
È chiaro che un abbinamento Juventus-Liverpool o Roma-Liverpool riporterebbe alla mente tanti fantasmi del passato, dalla sfortunata finale del 1984 che i giallorossi persero in casa ai rigori, alla tragica finale dell’85, con i poveri morti juventini dell’Heysel. Per la Roma, poi, si tratterebbe anche di ritrovarsi di fronte quel Salah che quest’anno va a mille e che rischierebbe di diventare il suo incubo.
Se invece capitasse il Siviglia per il ds giallorosso Monchi sarebbe un vero match del cuore, visto che con quella squadra ha fatto tutta la carriera di portiere e dirigente, portandola a vincere tre Europa League. Senza parlare di Montella, che con la Roma ha vinto lo scudetto nel 2001 diventando, poi, il sesto miglior marcatore romanista di sempre con 102 reti totali tra campionato e coppe.
Ma vuoi mettere l’importanza di aver evitato tutte le altre? 
Leggi tutto...

Almanacco del 15 marzo 2018

  • Pubblicato in Marzo
ALMANACCO NEW 3
alm rosa fiori e bianchi
OGGI
Giovedì, 15 Marzo 2018
  È il 74º giorno del calendario gregoriano 
Mancano 291 giorni alla fine dell'anno.
alm rosa fiori e bianchi
NASCE
1968: Sabrina Salerno, cantante,
showgirl e attrice (Sexy girl)
1975: Jolanda Granato, giornalista, conduttrice
e doppiatrice (Ashley Benson in Cheerleader Scandal)
1976: Aron Marzetti, attore, regista (Centovetrine)
1977: Riccardo Sardonè,  attore, regista e scrittore 
(Scusa ma ti chiamo amore)
1989: Tony Maiello, cantautore (Il linguaggio della resa)
 MUORE
2002: Sergio Centi, cantautore, attore
(Ad un palmo dal cielo)(n. 1924)
2011: Giancarlo Del Re, paroliere, giornalista,
scrittore (Parole, parole) (n.1931)
2013: Aldo Cabitza, chitarrista,   esponente del canto
sardo a chitarra (Ninna nanna )(n.1929)
2015: Luciano Ercoli, regista, produttore cinematografico
e sceneggiatore italiano (Totò d'Arabia) (n. 1929)
2015: Gino Moretti, matematico, professore di ingegneria
aeronautica presso il Politecnico di New York (n. 1917)
STRANIERI
1985: nasce Eva Amurri, attrice statunitense
(Mothers and Daughters)
1986: nasce Jai Courtney, attore australiano
(Wet Hot American Summer: Ten Years Later – serie TV)
2009: muore Ron Silver, attore cinematografico e
regista statunitense (The Ten) (n. 1946)
2015: muore Sally Forrest, attrice statunitense
(Il figlio di Sinbad) (n. 1928)
alm rosa fiori e bianchi
ACCADDE
44 a.C. – Idi di marzo: Giulio Cesare viene assassinato
nella Curia, da un gruppo di senatori romani con 23
coltellate. Fra i congiurati, il figlio adottivo Bruto.
"Tu quoque, Brute, fili mi!" ("Anche tu, Bruto, figlio mio!")
furono le sue ultime parole (n.101 a.C.)
1493: Cristoforo Colombo fa ritorno in Spagna
dal suo primo viaggio nella Nuova Terra
 1738: nasce Cesare Beccaria, giurista, filosofo,
economista italiano (Dei delitti e delle pene) († 1794)
1842: muore Luigi Maria Cherubini, compositore italiano,
proclamato da Beethoven  il maggior compositore
drammatico vivente (n. 1760)
1906: Fondata la Rolls Royce limited
1907: la Finlandia è il primo stato europeo a concedere
alle donne il pieno diritto di voto
1940:  Göring dichiara che 200 campane sono sufficienti
per la Germania, e fa fondere tutte le altre
1944: la città di Cassino viene bombardata e distrutta
dalle forze alleate
1955: gli Stati Uniti svelano di possedere missili
telecomandati, probabilmente realizzati sui progetti
delle V2 tedesche
1985: viene registrato il primo dominio internet:
symbolics.com, aggiudicato dalla omonima
ditta di computer
1986: L'azienda giapponese Fuji lancia la prima
macchina fotografica usa e getta
2003: dopo 57 anni di esilio, gli eredi maschi
della famiglia Savoia rientrano in Italia, dichiarando
di non intendere occuparsi di politica
2004: annunciata la scoperta del possibile decimo pianeta
del nostro sistema solare. Il suo nome è Sedna, ha un
diametro di 1800 chilometri ha un colore rossiccio, appare
coperto di ghiaccio e rocce, dista oltre dieci miliardi di
chilometri dalla Terra.
alm rosa fiori e bianchi
LA CHIESA RICORDA 
Santi e Beati
S. Luisa de Marillac
S. Lucrezia, S. Zaccaria papa, Beato Guglielmo Hart,
San Clemente Maria Hofbauer,
alm rosa fiori e bianchi
PROVERBIO
Prima di fare,
è meglio aggiornare!
alm rosa fiori e bianchi
AFORISMA
Amo il nome della gloria
più di quanto tema la morte.
(Giulio Cesare)
alm rosa fiori e bianchi
LINGUAGGIO DEI FIORI
Il significato di - Pulsatilla - è...
Tu non hai nessun diritto
alm rosa fiori e bianchi
DAI GUINNES DEI PRIMATI
Barra di cioccolato più lunga del mondo.
È stata realizzata il 14 marzo 2014 a Rivarolo (To),
da Giordano Laboratorio Di Cioccolato..
Era lunga 11,57 m e realizzata con ottimo cioccolato.
Per chi volesse mangiarsela tutta, un gran mal
di pancia e’ assicurato!
alm rosa fiori e bianchi
FRASE DEL GIORNO
Come il ferro in disuso arrugginisce,
cosi l'inazione sciupa l'intelletto
(Leonardo da Vinci)
alm rosa fiori e bianchi
PENSIERO DEL MATTINO
Ci sono solo due giorni all’anno
in cui non puoi fare niente:
uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani,
perciò oggi è il giorno giusto per amare,
credere, fare e, principalmente, vivere.
(Dalai Lama)
alm rosa fiori e bianchi
MASSIMA DEL GIORNO DIVERTENTE
Si dice che il denaro non è tutto nella vita...
... si parla sicuramente del denaro degli altri.
(Sacha Guitry)
alm rosa fiori e bianchi
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...