Marzo

Almanacco del 30 marzo 2014

BUONA DOMENICA

OGGI

Domenica, 30 Marzo 2014

NASCE

1746: Francisco Jose de Goya, pittore

1844: Paul M. Verlaine, poeta

1853: Vincent Van Gogh, pittore

MUORE

2002: all’età di 101 anni muore Elisabetta, amatissima Regina Madre inglese:
durante i bombardamenti che colpirono Londra durante la Seconda Guerra Mondiale
si rifiuto’ di lasciare la città scegliendo di condividere la buona o la cattiva sorte dei suoi sudditi

ACCADDE

1533: re Enrico VIII divorzia dalla sua prima moglie Caterina d’Aragona

1858: Hyman L. Lipman di Philadelphia brevetta la matita con la gomma attaccata sul retro

1950: Murray Hill NJ  annuncia l’invenzione del fototransistor

TEMPI ANTICHI

ROMA: festival di Salus – Salus era la figlia di Esculapio, dio della medicina.
Salus era considerata la dea della salute, dell’igiene e della sanità. 
Corrispondente alla dea greca Igeia

LA CHIESA RICORDA

Santi

S. Leonardo Murialdo

S. Clino, S. Fergus, S. Giovanni Climaco, S. Zosimo di Siracusa

Onomastica

Zosimo

Nome di origine greca, deriva probabilmente dal greco zoe, “vivente”, “vivace”. 
Anche l’onomastica cristiana adottò questo nome, 
anche se non venne imposto con molta frequenza.

Onomastico: 30 Marzo

PROVERBIO

Buon pagatore

dell’altrui borsa è signore

AFORISMA

Io sogno i miei quadri, e quindi io dipingo i miei sogni.

[Vincent Van Gogh]


DITELO CON I FIORI

Il significato di Basilico è…

– Possa tu avere miglior fortuna

– Augurio di una sorte migliore

LEGGI STRANE NEL MONDO

Maryland

Nel Maryland, i legislatori proposero che un gruppo composto da cinque istruttori
di paracadute autorizzati, avrebbe esaminato e dato
la licenza a tutti gli altri istruttori di paracadute. 
Il piano venne abbandonato quando si scoprì che nello 
Stato c’erano solamente tre istruttori di paracadute autorizzati.

Nella contea di Caroline, gli zingari dovrebbero comportarsi in modo chiaro,
in quanto c’è una multa di $100 o sei mesi in cella (in the can)
per “prevedere o fingere di indovinare il futuro”.

Una legge del Maryland bandisce le “babysitter donna, anche note come shills” donne pagate dai proprietari per sedere nei loro banconi ed incoraggiare gli avventori maschi a bere.

A Baltimore, è illegale giocare professionalmente a croquet prima delle 2 p.m. di Domenica. La legge è anche applicata ai giochi del lancio di anelli.

A Baltimore, c’e’ una regolamentazione per la vendita di teste di maiale,
escrementi di animali e conchiglie di ostriche.

A Baltimore, e’ illegale rendere impraticabile il marciapiede con una scatola, 
ma l’infrazione comporta solo una multa di $1. 
Un’altra legge rende illegale gettare
una balla di fieno (o qualsiasi altra cosa) fuori da una finestra del secondo piano 
(second-story windos) e questo comporta una multa di $20.

A Baltimore, e’ illegale portare un leone al cinema. (… ovvio, qualcuno lo ha fatto!)

MODI DI DIRE

Uovo di Colombo

La cosa più ovvia, la soluzione semplice e geniale cui però nessuno aveva pensato. 
Secondo l’aneddoto, il grande navigatore riuscì a fare star ritto un uovo, 
impresa che agli astanti appariva impossibile, ricorrendo a un piccolo espediente:
schiacciandone il guscio a una delle due estremità.

Usare il bastone e la carota

Ricorrere alle buone o alle cattive maniere, secondo le circostanze, 
per piegare uno alla propria volontà, come si fa con cavalli e somari. 
L’espressione fu usata da Winston Churchill in due discorsi del 1943 per 
indicare la politica che intendeva seguire nei confronti dell’Italia.

Ubi bene, ibi patria

Latino: ove il bene, ivi la patria. Motto un po’ cinico, derivato da Cicerone
(Tusculane, V, 37, 108): la patria è là dove si sta bene, 
in ogni senso; la parte ove stanno i propri interessi.

Utile idiota

È lo sciocco zelante che si adopera per i fini di altri i quali, quando non sia più utile, 
lo abbandonano alla sua sorte. In politica così furono definiti, da Stalin,
quegli intellettuali dei Paesi capitalisti che, senza appartenere 
a partiti comunisti, ne fiancheggiavano l’azione.

Ubi màior, minor cessat

Latino, letteralmente: dov’è il maggiore, cessa il minore. 
Quando entra in scena un personaggio di rango superiore, 
l’autorità dei subalterni e le loro decisioni sono, o possono essere, revocate. 
O anche: di fronte a necessità o problemi più importanti, 
gli altri passano in seconda linea, in logico ordine gerarchico.

Una tantum

Per una volta soltanto. L’espressione, parzialmente latina,
è usata nel linguaggio giuridico e amministrativo con riferimento a una prestazione, 
un pagamento, un’imposta a carattere straordinario, o quanto meno dichiarata tale.

Back to top button
SKIN:
STICKY