Luglio

Almanacco del 8 luglio 2014

OGGI

Martedì, 08 Luglio 2014

NASCE

1786 – Eugen Wratislaw von Mitrowitz, generale austro-ungarico

1792 – Teresa di Sassonia-Hildburghausen 
1801 – Zénaïde Laetitia Julie Bonaparte, francese

1805 – Samuel David Gross, chirurgo statunitense

1805 – Luigi Ricci, compositore italiano

1808 – George Robert Gray, ornitologo inglese

1808 – Mindon Min, sovrano birmano

1812 – Louisa Jane Russell, nobildonna inglese

1817 – Andrej Ľudovít Radlinský, presbitero, linguista e pedagogo slovacco

1820 – Joseph Albert Alberdingk Thijm, scrittore olandese

1821 – Giuseppe Tomasini, poeta e avvocato italiano

1821 – W.H.L. Wallace, avvocato e militare statunitense

1822 – Friedrich Kaulbach, pittore tedesco

1823 – Francesco Marzi, politico italiano

1826 – Friedrich Chrysander, musicologo e editore musicale tedesco

1826 – Maurizio Dufour, architetto italiano

MUORE

689 – Totnano di Würzburg, religioso irlandese

810 – Pipino d’Italia

885 – Papa Adriano III

975 – Edgar d’Inghilterra

981 – Ramiro Garcés di Viguera

1108 – Guido d’Altavilla

1113 – Zbigniew di Polonia, sovrano polacco

1115 – Pietro l’eremita

1153 – Papa Eugenio III

1180 – Alberto da Genova, religioso italiano

1184 – Ottone I di Brandeburgo

1253 – Tebaldo I di Navarra

1390 – Alberto di Sassonia, filosofo e vescovo cattolico tedesco

1405 – Marco Solari, scultore, architetto e ingegnere svizzero

ACCADDE

1099 – Prima crociata

1138 – Papa Innocenzo II scomunica Ruggero II

1167 – Viene combattuta la battaglia di Sirmio tra gli 
eserciti dell’Impero bizantino e del Regno di Ungheria.

1497 – Vasco da Gama salpa da Lisbona, iniziando il suo viaggio verso l’India

1630 – La Colonia della Baia di Massachusetts celebra il suo primo Giorno del ringraziamento

1663 – Carlo II d’Inghilterra garantisce a
John Clarke uno statuto reale per il Rhode Island

1709 – Battaglia di Poltava – In Ucraina, Pietro I di Russia sconfigge 
Carlo XII di Svezia a Poltava ponendo fine al ruolo della Svezia come grande potenza in Europa

1758 – Le forze francesi tengono Fort Carillon contro i britannici a Ticonderoga (New York)

1760 – Battaglia della Ristigouche – i britannici sconfiggono i francesi nell’ultima battaglia navale in Nuova Francia

1776 – Viene mostrata per la prima volta al pubblico a Filadelfia
la dichiarazione d’indipendenza degli Stati Uniti, firmata il 4 luglio

1797 – Viene emanata la Costituzione della Repubblica Cisalpina

1822 – I Chippewa cedono grandi estensioni di territorio in Ontario al Regno Unito

1859 – Re Carlo XV/Carlo IV accede al trono di Svezia-Norvegia

LA CHIESA RICORDA

Santi

Ss. Aquila e Priscilla ( Prisca )

S. Adriano III, S. Arnoldo di Arnoldsweiler, S. Alberto da Genova, S. Edgardo d’Inghilterra *

Onomastica

Priscilla

Deriva dal latino priscus, “antico, precedente”, con il significato di “saggio, 
di antica saggezza”. Prisca e Priscilla sono in realtà lo stesso nome.

Onomastico

8 Luglio

PROVERBIO

Dov’è radicata la malizia

allignare non può l’amicizia

AFORISMA

Sappiate che tutti gli adulatori vivono a spese di quelli che li ascoltano.

[Jean de La Fontaine]

DITELO CON I FIORI

Il significato di – Abelia è…

– Sono felice

DIZIOGIORNO

Emendàre

Verbo transitivo

Rendere migliore, eliminare i difetti, correggere i difetti.

In agricoltura si dice >emendàre un terreno>quando 
si aggiungono al terreno stesso le sostanze nutritive di cui è carente.

Usato nella forma riflessiva, “emendàrsi” 
significa “migliorarsi, correggere i propri errori”

Deriva dal latino “emendare”, parola composta da ”e” 
(con il significato di “togliere”, come ad esempio in “e”virare) + “mendum”, “difetto”, 
con il significato di “togliere il difetto”.

LATINO USO

Ad bestias.

Alle belve. – Espressione usata presso i Romani per i condannati 
ai combattimenti con le belve nel circo: 
supplizio spesso subìto dai cristiani.

Ad calendas graecas.

Alle calende greche. – E’ un detto di Augusto, diventato proverbiale
per quelli che non mantengono alcuna promessa. A Roma, nelle calende, 
cioè nel primo di ogni mese, i creditori richiedevano i crediti; e i Greci non avevano calende. 
Nella lingua italiana, l’espressione è equivalente a rimandare alle calende greche, 
per significare un rinvio a tempo indeterminato.

Guarda anche

Close
Close