Giugno

Almanacco del 22 giugno 2014

 

BUONA DOMENICA

OGGI

Domenica, 22 Giugno 2014

NASCE

1805: Giuseppe Mazzini, patriota (Italia)

1903: John Dillinger, criminale

1906: Billy Wilder, regista

MUORE

1969: all’età di 47 anni Judy Garland, attrice cantante

1987: all’età di 88 anni  Fred Astaire, attore ballerino

ACCADDE

1633: il Tribunale dell’Inquisizione Romana costringe Galileo Galilei ad abiurare 
le sue teorie secondo cui il Sole è al centro dell’universo ed è la Terra a girare intorno ad esso

1941: con il via all’Operazione Barbarossa l’esercito nazista dà il via all’invasione dell’Unione Sovietica

1963: Giovanni Battista Enrico Antonio Maria Montini viene eletto Papa con il nome di Paolo VI

LA CHIESA RICORDA

Santi

S. Paolino di Nola

S. Giuseppe Cafasso, S. Aronne, S. Tommaso Moro, S. Flavio Clemente

Onomastica

Lara

Nome di origine celtica di etimo sconosciuto, forse legato in qualche
modo all’acqua di mare, fu reso popolare da una novella scritta 
da G.G. Byron la cui protagonista si chiamava appunto Lara.

Onomastico

Adespòto: 1 Novembre

PROVERBIO

Chi è fidato in casi avversi,

buon amico può ritenersi

AFORISMA

Il Sole, con tutti i pianeti che gli ruotano attorno e da esso dipendono, 
può ancora maturare un grappolo d’uva come se non avesse nient’altro da fare nell’Universo.

[Galileo Galilei]

DITELO CON I FIORI

Il significato di Felce è…

– Onestà, sincerità

– Mistero

TEMPO AL TEMPO

1962: un Boeing 707 della Air France si abbatte sul’Isola della 
Guadeloupe a causa del maltempo. 113 sono le vittime

TERRA

2002 – una scossa di terremoto di magnitudo 6.5 della 
Scala Richter colpisce la regione iraniana di Qazvin. 
262 le vittime accertate

LATINO USO

Cui prodest. (Seneca,Medea, III, 500-501).

A chi giova. – Frase latina tratta dal passo della Medea di Seneca: 
cui prodest scelus, is fecit, il delitto l’ha commesso colui al quale esso giova.
Nel linguaggio giuridico e politico il cui prodest viene spesso usato 
quando si cerca di scoprire chi sia l’autore o il promotore di un fatto
(non necessariamente delittuoso), nel presupposto che può esserlo
soltanto chi se ne ripromette un vantaggio per sé.

Cuique suum. (Ulpiano, De just. et jure).

A ciascuno il suo. – Tutta la giurisprudenza romana era ridotta a tre principii: 
“Honeste vivere, neminem laedere, suum cuique tribuere”. 
Vivere onestamente, non ledere nessuno, 
dare ad ognuno ciò che gli spetta.

Cum grano salis. (Plinio, Nat. hist., 23, 77, 3).

Con un pizzico di sale. – Probabilmente la locuzione è un adattamento della frase
di Plinio il Vecchio addito salis grano, con l’aggiunta di un pizzico di sale. 
In senso figurato, la locuzione significa con un po’ di buon senso, con una certa misura,
con discernimento: le sue parole vanno intese cum grano salis, non vanno cioè prese alla lettera.

PER SAPERLO

Le montagne


Le bellissime montagne, purtoppo, sono ancora oggi teatro di grandi
tragedie nonostante le attrezzature per le scalate siano sempre più efficenti. 
Uno dei primi grandi incidenti che causò la morte di 5 scalatori avvenne 
il 28 agosto del 1905 durante l’ascesa al Kangchenjunga, 
la terza montagna più alta del mondo. All’Everest, oltre all’altezza, spetta anche il triste primato 
del numero di vittime durante le scalate: ben 216 comprese tra il 1922 e il 2009.
Proprio nel 1922 si consumò una delle più grandi tragedie che la storia 
dell’alpinismo ricorda. Il 7 giugno del 1922, durante la scalata sulla
parete nord della montagna, ben 7 alpinisti morirono a causa di una valanga. 
In ogni caso, le montagne più pericolose del mondo, risultano essere il K2 e l’Annapurna
in base al rapporto numero di scalate/incidenti mortali.

CLASSIFICA MONTAGNE

 

1° – Everest
Altezza: 8848 m
Paesi: Cina, Nepal
Prima scalata: 29 maggio 1953
Primi scalatori: E. Hillary, T. Norgay Numero di decessi: 216
Gruppo montuoso: Himalaya

Guarda anche
Close
Back to top button