Gennaio

Almanacco del 30 gennaio 2014

OGGI

Giovedì, 30 Gennaio 2014

NASCE

1566: Alessandro Piccinini, compositore

1781: Adelbert von Chamisso, scrittore

1882: Franklin Delano Roosevelt, presidente degli Stati Uniti per 4 volte

MUORE

1948: all’età di 78 anni muore assassinato Mohandas Karamchand

“Mahatma” Gandhi, leader pacifista indiano

1951: muore all’età di 75 anni Ferdinand Porsche, costruttore di automobili

ACCADDE

1847: la città americana di “Yerba Buena” cambia il suo nome in “San Francisco “

1894: Charles King brevetta il martello pneumatico

1921: in Francia Henri-Désiré Landru , accusato di aver ucciso 11 donne, viene condannato a morte

1931: viene proiettato per la prima volta “Luci della Città” di Charlie Chaplin

1933: il presidente tedesco von Hindenburg nomina Hitler cancelliere

1934: Hitler proclama l’unità della Germania

1939: Hitler invoca lo sterminio degli ebrei

1948: Olimpiadi – nella città svizzera di S. Moritz si apre

la quinta edizione dei Giochi Olimpici Invernali.

A questa edizione partecipano 57 atleti italiani di cui 3 donne.

1956: una bomba esplode davanti alla casa di Martin Luther King Jr.

1958: in Inghilterra la Camera dei Lord approva

la legge che ammette a farne parte anche le donne

LA CHIESA RICORDA

Santi

S. Martina mart.

S. Giacinta Marescotti, S. Mattia, S. Aldegonda *, B. Sebastiano Valfrè

Onomastica

Martina

Nell’antica Roma era un supernomen, cioè un secondo cognome,

me nel corso del tempo si trasformò in un nome.

Deriva da Mars, Marte, con il significato proprio di “Sacro al dio Marte”.

Onomastico

Martina: 30 Gennaio

PROVERBIO

Se il piatto non è pulito guasta la pietanza

AFORISMA

La grandezza di una nazione e il suo progresso morale

si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.

[Mohandas Karamchand “Mahatma”Gandhi]

DIZIOGIORNO

modi di dire: I Giorni Della Merla

Sono detti “Giorni della Merla” gli ultimi tre giorni di Gennaio (29-30-31).

La leggenda narra che inizialmente Gennaio contasse 28 giorni.

Alla fine di Gennaio, un giorno in cui un timido sole era apparso nel cielo,

una coppia di merli decise di andare al palazzo del mese più

freddo dell’anno per dirgli, ora che era finito il suo tempo, quel che pensavano di lui.

Arrivati al cospetto di Gennaio la merla comincio’ ad imprecare

contro di lui concludendo “…ma ormai il tuo tempo è finito …non ti temiamo più”

Dopo la loro partenza Gennaio, indispettito, convinse il suo vicino di casa

Febbraio a cedergli i suoi primi tre giorni, così che da allora Gennaio ne conta 31 e Febbraio 28.

E Gennaio ce la mise tutta e ce la mise tutta per rendere quei giorni freddissimi….

I poveri merli, che non se lo aspettavano e le cui piume erano parzialmente bianchi,

non poterono fare altro che cercare riparo nei camini delle case da cui usciva il nero fumo del carbone ,

quando dopo tre giorni, all’inizio di Febbraio,

ne uscirono le loro piume erano tutte nere e grigio scuro.

Da allora Gennaio ha 31 giorni, Febbraio 28,

i merli sono neri e gli ultimi tre giorni di Gennaio sono i più freddi dell’anno

CURIOSITÀ

A testimonianza di quanto sia antica la “leggenda della merla”

nel Purgatorio di Dante Alighieri si trova una citazione che ad essa si riferisce:

Purgatorio (XIII, 123). Girone degli Invidiosi, il contrappasso è la cecità,

il personaggio la nobildonna senese Sapia che dice:

<< Rotti fuor quivi e vòlti ne li amari

passi di fuga; e veggendo la caccia,

letizia presi a tutte altre dispari,

tanto ch’io volsi in sù l’ardita faccia,

gridando a Dio: “Omai più non ti temo!”,

come fé ‘l merlo per poca bonaccia.>>

(sconfitti si diedero alla fuga; vedendo l’inseguimento fu tale la gioia

che mi travolse che io guardai il cielo e dissi a Dio “ormai non ti temo!”

come fece il merlo appena vide un po’ di sole)

TEMPO AL TEMPO

INCIDENTI

1974

Il volo 806 della Pan American World Airways (Pan Am), un Boeing 707-321B,

si schianta a poca distanza dalla sua destinazione,

l’aeroporto di Pago Pago, Samoa. 97 dei 101 passeggeri perdono la vita

LATINO IN USO

Latino:   da mihi ubi consistam et terram movebo.

Datemi un punto d’appoggio e solleverò il mondo

Frase attribuita dal matematico Pappo di Alessandria ad Archimede,

esultante per avere scoperto le leggi della leva.

La si cita per esortare all’azione o per invocare un piccolo aiuto,

ricordando che spesso basta un minimo appoggio per consentire la realizzazione di grandi imprese.

In latino si citano, invece, col significato di “base concreta, terrena solido, punto di partenza”,

le parole ubi consistam.

MODI DI DIRE

Fare la cassandra

Predire sempre il peggio, essere un disfattista.

Cassandra, figlia di Priamo, aveva il dono della profezia, ma era stata condannata da Apollo

a non essere creduta, cosa che avvenne anche quando scongiurò i Troiani

a non portare entro le mura della loro città il famoso cavallo di legno.

LEGGI STRANE

Washington

A Seattle passò un ordinanza che stabiliva che il pesce dorato (pesci rossi)

potrebbe girare negli autobus cittadini dentro una vaschetta solo se è tenuto calmo.


 

Guarda anche
Close
Back to top button