Gennaio

Almanacco del 14 gennaio 2014

OGGI Martedì, 14 Gennaio

 


NASCE

83 a.C. – Marco Antonio, politico e generale romano († 30 a.C.)

38 a.C. – Druso maggiore, generale romano († 9 a.C.)

771 – Costantino VI, imperatore bizantino († 797)

1131 – Valdemaro I di Danimarca († 1182)

1369 – Antonio Correr, cardinale italiano († 1445)

1451 – Franchino Gaffurio, teorico musicale e compositore italiano († 1522)

1507 – Caterina d’Asburgo († 1578)

1552 – Alberico Gentili, giurista italiano († 1608)

1566 – Angelo Notari, compositore italiano († 1663)

1627 – Juan Tomás de Rocaberti, teologo e arcivescovo cattolico spagnolo († 1699)

1637 – Jacob Breyne, botanico tedesco († 1697)

1637 – Mattia de Rossi, ingegnere e architetto italiano († 1695)

1656 – Giovanna Maddalena di Sassonia-Altenburg († 1686)

1683 –  Gottfried Silbermann, organaro tedesco († 1753)

1684 –  Jean-Baptiste van Loo, pittore francese († 1745)

1689 – Dorotea Sofia d’Assia-Darmstadt († 1723)

1696 – Troiano Acquaviva d’Aragona, cardinale e arcivescovo cattolico italiano († 1747)

1699 – Jakob Adlung, musicista tedesco († 1762)

1700 – Christian Friedrich Henrici, poeta e librettista tedesco († 1764)

1702 – Nakamikado, imperatore giapponese († 1737)

1704 – Giovanni Domenico Barbieri, architetto svizzero († 1764)

1705 – Jean Baptiste Charles Bouvet de Lozier, navigatore e esploratore francese († 1786)

1706 – Augusto Giorgio di Baden-Baden († 1771)

1708 – Charles Armand René de La Trémoille, nobile francese († 1741)

1727 – Gaetano Callido, organaro italiano († 1813)

1741 – Benedict Arnold, generale statunitense († 1801)

1767 – Maria Teresa Giuseppa d’Asburgo-Lorena († 1827)

1770 – Adam Jerzy Czartoryski, e scrittore polacco († 1861)

1773 – William Pitt Amherst, diplomatico e politico britannico († 1857)

1777 – William Martin Leake, diplomatico, numismatico e antiquario britannico († 1860)

1780 – Pierre Jean Robiquet, chimico francese († 1840)

1785 – Giovanni Rossi, sacerdote e scrittore italiano († 1867)

1790 – Feliks Paweł Jarocki, zoologo e entomologo polacco († 1865)

1793 – Wojciech Chrzanowski, generale e cartografo polacco († 1861)

1800 – Ludwig von Köchel, musicologo austriaco († 1877)

1801 – Adolphe Théodore Brongniart, botanico francese († 1876)

1806 – Ruggiero Gabaleone di Salmour, economista e politico italiano († 1878)

1807 – Hilario Ascásubi, poeta argentino († 1875)

1814 – Luigi Dottesio, patriota italiano († 1851)

1814 – Michele Pironti, politico italiano († 1885)

1817 – Vincenzo Giordano Orsini, patriota e politico italiano († 1889)

1818 – Michele Morini, politico italiano († 1886)

1818 – Agostino Todaro, giurista, botanico e politico

1821 – Cesare Studiati, medico e politico italiano († 1894)

1823 – Carlo III di Parma († 1854)

1875: Albert Schweitzer, medico

1919: Giulio Andreotti, politico

MUORE

175 – Ponziano da Spoleto, santo romano

313 – Felice di Nola, santo romano

973 – Ekkeardo I, monaco e scrittore svizzero

1532 – Gabrio De Medici, condottiero italiano (n. 1509)

1539 – Il Pordenone, pittore italiano (n. 1484)

1541 – Lupus Hellinck, compositore fiammingo (n. 1493)

1628 – Francisco Ribalta, pittore spagnolo (n. 1565)

1639 – Sofia di Brunswick-Lüneburg (n. 1563)

1664 – Francesca Maddalena d’Orléans, nobile francese (n. 1648)

1676 – Francesco Cavalli, compositore italiano (n. 1602)

1680 – George Carteret, militare britannico

1687 – Nicolaus Mercator, matematico tedesco (n. 1620)

1697 – Severino Boccia, abate e poeta italiano (n. 1620)

1699 – Federico Caccia, cardinale e arcivescovo cattolico italiano (n. 1635)

1701 – Mitokomon (n. 1628)

1776 – Edward Cornwallis, generale britannico (n. 1713)

1787 – Antonio Casali, cardinale italiano (n. 1715)

1794 – Cristiano Günther III di Schwarzburg-Sondershausen (n. 1736)

1804 – Pietro Antonio Novelli, pittore, incisore e poeta italiano (n. 1729)

1814 – Charles Bossut, gesuita e matematico francese (n. 1730)

1817 – Pierre-Alexandre Monsigny, compositore francese (n. 1729)

1820 – Guglielmina Carolina di Danimarca (n. 1747)

1823 – Athanasios Kanakaris, politico greco (n. 1760)

1824 – Lorenzo Mari, militare italiano (n. 1766)

1831 – Anton Antonovič Del’vig, poeta russo (n. 1798)

1831 – Henry Mackenzie, scrittore scozzese (n. 1745)

1833 – Gottlob Ernst Schulze, filosofo tedesco (n. 1761)

1833 – Giuseppe Bartolomeo Stoffella della Croce, storico italiano (n. 1799)

ACCADDE

1601: a Roma le autorità della chiesa cattolica mettono al bando e bruciano i libri ebraici

1690: a Nüremberg, Germania, viene inventato il clarinetto

1693: il governatore del Massachusetts Phips concede il perdono a tutti i cittadini

di Salem accusati di stregoneria. Dal 29 febbraio al 12 ottobre 1692 le

ragazze che avevano dato inizio al pesante “gioco” di accuse avevano causato l’arresto

di circa 200 persone, l’impiccagione di 19 di esse, la morte in prigione o durante la tortura di almeno altre due

1814: con il Trattato di Kiel il re di Danimarca cede la Norvegia al re di Svezia

1858: Felice Orsini, un italiano, cerca tenta di uccidere l’imperatore 

francese Napoleone III. Fallisce nel suo intento e, arrestato, verrà giustiziato

1900: a Roma viene rappresentata la prima della “Tosca” di  Giacomo Puccini

1914: Henry Ford introduce la catena di montaggio nella produzione della T-Fords

1918: Finlandia e Unione Sovietica adottano il Calendario Gregoriano

1954: Marilyn Monroe sposa il campione di baseball Joe Di Maggio

1966:  David Bowie realizza il suo primo disco, “Can’t Help Thinking About Me”

1979: il presidente Carter propone di istituire un giorno di festa nazionale per commemorare Martin Luther King

1989: nella città inglese di Bradford un gruppo di musulmani brucia pubblicamente il libro di Salman Rushdies  “Versi Satanici”

1990: premiere dei “Simpsons” su Fox-TV

SI CELEBRA

Capodanno Ortodosso

LA CHIESA RICORDA

Santi

S. Felice di Nola

Ss. Barbasime e compagni, S. Dazio, Ss. Isaia, Sabba e Compagni martiri, S. Malachia profeta San Dazio, vescovo di Milano[2]

Sant’Engelmaro, martire[2]

Sant’Eufrasio, vescovo[2]

San Firmino, vescovo[2]

San Fulgenzio di Astigi, vescovo[2]

San Glicerio, diacono e martire[2]

Santa Macrina l’Anziana[2]

Santi Monaci del Monte Sinai e d’Egitto, martiri[2]

Santa Nino, apostola della Georgia[2]

San Ponziano da Spoleto, martire (a Spoleto, venerato altrimenti il 19 gennaio[3])

San Potito, martire[2]

San Saba, arcivescovo di Serbia[2]

Beato Guglielmo de Sanjulia, mercedario[2]

Beato Oddone di Novara, monaco[2]

Beato Odorico da Pordenone, sacerdote[2]

Beato Pietro Donders, redentorista[2]

Onomastica

Felice – Felicia – Felicita

Deriva dalla parola latina felix, “fertile”, per estensione la parola

“fertile” venne a coincidere con la parola “felice”.

Appartenne prima alla società romana come “supernomen” per essere poi adottata

dalla comunità cristiana come nome di buon augurio. Ci sono moltissimi santi che lo portano.

Onomastico:

Felice Felicia: 14 Gennaio

PROVERBIO

A chi ha sete basta dare

una tazza, non il mare

AFORISMA

Solo una parte irrilevante delle enormi crudeltà commesse dagli uomini può

essere imputata ad istinti crudeli. La maggior parte di esse è dovuta a superficialità o ad abitudini consolidate.

Le radici della crudeltà, quindi, sono più diffuse di quanto non siano forti.

Ma verrà il giorno in cui l’inumanità, protetta dalle abitudini e dalla superficialità,

soccomberà di fronte all’umanità difesa dalla riflessione. Lasciateci lavorare affinché questo giorno arrivi.

[Albert Schweitzer]

DITELO CON I FIORI

Fiori

Il significato di Dasilirio è…

Forza

DIZIOGIORNO

Germàno

Aggettivo

Appartenente ai popoli germanici, proveniente dalla Germania.

Anche sostantivo, con lo stesso significato

Deriva dal latino Germanus, “germanico”.

Nato dallo stesso germe. I fratelli germàni sono quelli nati da stessi genitori,

mentre i cugini germàni sono i cugini di primo grado, che hanno per padre o per madre fratelli o sorelle.

Deriva dal latino germanus, a sua volta derivato da germen, germe.

Sostantivo maschile (pl. Germàni).

E’ il nome di un genere di anitre selvatiche.

TEMPO AL TEMPO

TERRA

1703: Una scossa di terremoto di magnitudo 6.7 colpisce l’area di Norcia (Perugia). (La Luna è in fase Calante)

1968: alle 13.29 di domenica 14 gennaio la terra comincia a tremare nella Valle del Belice (Sicilia) (Luna in Fase Crescente)

NEVE

1984: tra il 14 e il 17 gennaio, in meno di 72 ore, su gran parte dell’Italia del Nord e su parte della Sardegna cadde una grandissima quantità di neve.

A Milano crollò il tetto del velodromo Vigorelli e crollò il nuovissimo Palazzetto dello Sport.

Genova, Udine, Vicenza, Biella, Bologna, Como, Trento, Milano, Cagliari, le maggiori città rimasero bloccate.

Camion e automobili rimasero in panne per giorni, impossibilitati a muoversi, in difficoltà tutti i mezzi pubblici.

Roma aveva subito la stessa sorte il 6 Gennaio dello stesso anno

DIZIOGIORNO

Reziàrio

Sostantivo maschile (pl. Reziàri)

Era il nome che veniva dato al gladiatore romano che armato di una rete e di un tridente

se ne serviva per gettare a terra l’avversario ed immobilizzarlo.

deriva dal latino retiarius a sua volta derivato da reti, retis, rete.

LATINO IN USO

Hic et nunc (pron. “ik et nùnk”)

Latino: qui e ora.

Si dice da parte di chiunque per esigere perentoriamente e immediatamente qualcosa,

o da parte del subordinato per promettere al superiore la pronta esecuzione degli ordini impartiti.

MODI DI DIRE

Notte brava

Una nottata di eccessi, di bagordi, i cui protagonisti dimenticano ogni inibizione

combinandone di tutti i colori.

L’aggettivo, entrato per influenza recente dello spagnolo, va inteso nel senso di “indomito, coraggioso”,

e collegato ai “bravi” manzoniani, alle “bravate”, eccetera.


Tags
Guarda anche
Close
Back to top button
Close