Dicembre

Almanacco del 27 dicembre 2013

OGGI

Venerdì, 27 Dicembre 2013

 

NASCE

1571: Keplero, astronomo

1822: Louis Pasteur, batteriologo, inventore del processo di pastorizzazione,
del vaccino contro la rabbia e della cura del carbonchio (antrace)

1901: Marlene Dietrich, attrice

1914: Giuseppe Berto, scrittore

 

 

 

MUORE

1836: all’età di 43 anni muore Stephen Fuller Austin, fondatore dello stato americano del Texas

ACCADDE

1871: a Londra si tiene la prima mostra felina della storia

1923: fallito tentativo di assassinare il principe reggente di Giappone Hirohito (che fa le veci del padre malato)

1925: in una stanza di un Albergo di Mosca il poeta russo Sergei Esenin 
si taglia le vene e con il proprio sangue scrive una poesia dedicata all’amato amico, e amante, Anatoli Marienhof.

Il suo tentativo di suicidio fallirà e lui stesso chiede
ai soccorritori di consegnare la poesia all’amico. Esenin si impiccherà nello stesso albergo la notte successiva.

1934: nella città americana di Northfield inaugurato il primo ostello per giovani d’America

1934: Reza Shah Pahlevi, Scià di Persia, proclama che il Paese cambierà il suo nome da Persia a Iran

1985: viene trovato il cadavere di Dian Fossey, naturalista americana che dedico’ la sua vita alla difesa dei gorilla di montagna, assassinata il giorno prima forse da bracconieri o forse da agenti governativi

 

 

LA CHIESA RICORDA

Santi

S. Giovanni evangelista

S. Fabiola, S. Hesso ab., S. Loreta Fusconi *, S. Nerea de’ Tolomei

 

Onomastica

Giovanni – Giovanna – Gianni – Gianna – Ivano – Ivana – Ivan

*Deriva dall’ebraico Yehohanan, composto da Yeho, “Dio”, + hanan, “misericordia”, 
con il significato di “Dio è misericordioso”, “Dio ha avuto pietà” 
(forse con riferimento alla richiesta di avere un figlio).

Nella comunità cristiana fu soprattutto il culto di san Giovanni Battista e quello di
San Giovanni Evangelista a diffondere enormemente questo nome.

Il nome divenne in greco Ioànnes e in latino Iohannes, per trasformarsi infine nell’italiano Giovanni.

Varianti del nome sono: Gianni, Ivano, Ivan, Ivana

ONOMASTICO

Giovanni: 27 Dicembre; 24 Giugno

Giovanna – Fabiola

L’origine del nome Fabio è sconosciuta, c’è chi lo riporta al nome del vegetale fava
(pianta che nell’antichità era considerata importantissima sotto diversi punti di vista). 
era un nome già molto amato nell’antica Roma, dai gentilizi Fabius e Fabia derivarono tutti gli altri

PROVERBIO

Non imboccar sicuro

ogni passaggio oscuro

AFORISMA

Non rattristarti e non malinconia sulle tue ciglia: 
morire non è nuovo sotto il sole, ma più nuovo non è il vivere.

(Sergej Esenin)

DITELO CON I FIORI

Fiori

Il significato di Allamanda è…

  • Vanità

DIZIOGIORNO

Gozzovìglia

Sostantivo femminile – (pl.: gozzoviglie).

Si indica con questo termine una baldoria tra più persone che mangiano oltre misura.
L’atto del “gozzovigliare” significa propriamente mangiare in modo 
smodato e lasciarsi andare anche ad intemperanze di altro genere.

Deriva da: diverse sono le teorie sull’etimologia di questa parola:

  • direttamente dal latino “gaudibilia”, plurale di “gaudibilis”, godibile
  • dall’unione della parola volgare “gozzo” nel senso di stomaco, “con il termine latino “gaudibilia”,
  • dall’unione della parola volgare “gozzo” e il termine latino “vigilia”, cioè veglia, che renderebbe il termine come “riempire il gozzo vegliando (cioè di notte).

Sinonimo: Bagordo , Stravizio, Baldoria, Baccanale, Crapula

MODI  DI  DIRE

obbedisco!

Fu la laconica e — nella sua laconicità — polemica risposta che Garibaldi inviò per telegramma, il 9 agosto 1866, durante la Terza guerra d’indipendenza, al Comando Supremo italiano che gli aveva ordinato di ritirarsi dalla zona dei Trentino da lui occupata dopo la brillante vittoria di Bezzecca. 
Si ripete, all’occasione, per sottolineare che ci si inchina all’ordine del superiore, 
anche se personalmente si resta di parer contrario.

obtorto collo

Latino: a collo torto. Nell’uso colto. Controvoglia, come chi storce il collo nel mandar giù un boccone amaro.

occhio alla penna

Nell’uso comune, vale come esortazione a essere guardinghi, a non commettere errori, a porre molta attenzione al compito nel quale si è impegnati. La penna in questione sarebbe quella
(spesso si trattava di una o più piume)
che gli arcieri mettevano alla cocca della freccia e alla quale
accostavano l’occhio per prendere accuratamente la mira.

occhio per occhio, dente per dente

Proverbialmente, così si riassume la biblica legge del taglione,
che si applicava vendicando l’offesa con una offesa altrettanto grave
(“‘taglione” sembra derivi dal latino talis, nel significato di “tale e quale”);  legge che Cristo condannò (Matteo, 5, 38 e segg.)  esortando a “porgere l’altra guancia”, cioè a perdonare l’offesa per amore di Dio.

ora canonica

Sono ore canoniche quelle (otto nel corso della giornata)
in cui la Chiesa prescrive ai suoi ministri la recitazione dell’ufficio divino.
Per estensione scherzosa, si chiama così l’ora, il momento in cui, per abitudine,  si fa qualcosa come l’andare a tavola, o a letto, o a fare la partita con gli amici.

o tèmpora, o mores!

Latino: o tempi, o costumi! Proverbiale esclamazione deprecatoria di Cicerone richiamata, per lo più in tono di scherzosa indignazione, per deplorare i corrotti costumi contemporanei.

 

 

LEGGI STRANE

MICHIGAN

A Detroit, è illegale attardarsi nell’obitorio cittadino.

Se avete preso una ragazza a Kalamazoo, è meglio non sussurrarle niente di dolce. Una vecchia legge proibisce ai corteggiatori di fare serenate alle amate dall’esterno delle finestre.

A Detroit, alle coppie è vietato fare l’amore in automobile a meno che l’atto sia praticato mentre il veicolo è parcheggiato in un luogo di proprietà della coppia.

Una legge dello stato sancisce che se qualsiasi uomo bacia sua moglie di domenica, gli interessati al peccato saranno puniti a discrezione della corte.

In Michigan, alle donne e’ vietato tagliare i propri capelli senza il permesso del marito.

Per una legge del 1889, l’ufficiale sanitario di East Jordan, 
potrebbe mandare qualsiasi non residente affetto da una malattia  infettiva indietro da dove è venuto, fin dove la persona può arrivare.  Se non è possibile, l’ufficiale potrebbe affittare una casa per uso come lazzaretto.

A Clawson, una legge permette ad un contadino di dormire con i suoi maiali, vacche, cavalli, capre e galline.

A Rochester, chiunque si bagna in pubblico,deve avere il suo costume da bagno controllato da un agente di polizia.

Guarda anche
Close
Back to top button