Menu
Serie a - La VAR aiuta ancora l’Inter

Serie a - La VAR aiuta ancora l’Int…

Nell’anticipo del turno i...

Rischioso fare i conti senza l’oste

Rischioso fare i conti senza l’oste

Roma, 19 settembre 2017 -...

Cosa succede nella Capitale? Tedesca legata e violentata  nel parco di Villa Borghese. Terzo caso in tre giorni

Cosa succede nella Capitale? Tedesc…

Roma, 18 settembre 2017...

Serie A,  4a giornata 2017 - Prime fughe in serie A

Serie A, 4a giornata 2017 - Prime …

Roma, 17 settembre 2017...

Tenta di incendiare il portone del Comune. Indagini sulle motivazioni. Fermato

Tenta di incendiare il portone del …

Cesinali (AV) 17 settembr...

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Roma, 17 settembre 2017  ...

Serie A - Anticipo 4a giornata

Serie A - Anticipo 4a giornata

(foto Lapresse) Roma, 16...

La stagione della IUC

La stagione della IUC

Una tavolozza di tinte ac...

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Una bella mostra dell’Acc...

SOS sport italiano - Anche Calcio e Basket in crisi. Tutto da rifare

SOS sport italiano - Anche Calcio e…

Roma, 15 settembre 2017 -...

Prev Next

Presentazione: “1977 Juventus Anno Zero”

1977 Juventus copertinaRoma, 17 maggio  2017 - La straordinaria attualità di un’impresa di 40 anni fa nel primo libro del “Collettivo Banfield”, edito da Bradipolibri, che verrà presentato a Roma  venerdì 19 maggio alle ore 19 presso il “Don Carlos” in Via Vito Volterra, 41, zona Marconi.
“1977 Juventus Anno Zero” è la prima fatica del “Collettivo Banfield”, un gruppo di scrittura nato nel marzo del 2016, ideato e coordinato da Diego Mariottini, composto anche da Carlo Cimini, Valentina Pamela Etzi, Andrea Fiaschetti, Massimo Filipponi, Nicola Fragnelli, Ivano Maiorella, il nostro Amedeo Santicchia e Mirko Spadoni.
Il libro, oltre ad analizzare il contesto storico del 1977, approfondisce la rivoluzionaria strategia della Juventus e ripercorre, attraverso il racconto diretto di molti protagonisti di quegli anni, le fasi più significative della cavalcata che portò nel giro di pochi giorni i bianconeri ad aggiudicarsi lo scudetto e la Coppa Uefa, primo traguardo internazionale dei torinesi.
Lo scopo del “Collettivo Banfield” è quello di raccontare storie avvincenti di sport, non solo calcio, senza indossare i panni del tifoso; nello spirito della squadra argentina, da cui è stato preso il nome, dai pochi successi conseguiti ma dal grande seguito popolare che la circonda.
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...