Menu
Claretta Petacci. In Italia, sono donne solo quelle di sinistra. Le altre, possono essere considerate "maialA"

Claretta Petacci. In Italia, sono d…

Al grave insulto alla sua...

Lezioni private trasformate in abusi sulla minorenne. Insegnante arrestato

Lezioni private trasformate in abus…

Roma, 16 gennaio 2018 - È...

Teatro Quirino – “Dieci Piccoli indiani” di Agatha Christie con la regia di spagnolo Ricard Reguant

Teatro Quirino – “Dieci Piccoli ind…

L’isola della morte  Rom...

Racconti di sport - Il palo del Menti

Racconti di sport - Il palo del Men…

Memorie sportive attorno ...

E Nainggolan, ne vogliamo parlare….

E Nainggolan, ne vogliamo parlare….

Roma, 13 gennaio 2018 -...

Camorrista latitante, oppone resistenza all'arresto e punta pistola al Carabiniere. Altro militare gli salva la vita colpendolo e immobilizzandolo. VIDEO

Camorrista latitante, oppone resist…

Arrestati due fiancheggia...

Una sentenza predestinata ad arrivare “fuori tempo massimo”

Una sentenza predestinata ad arriva…

Roma, 12 gennaio 2018 - D...

L'ex sindaco Marino condannato in appello per gli scontrini

L'ex sindaco Marino condannato in a…

Roma, 12 gennaio 2018 - E...

Dal Nord, l'approvvigionamento di droga per Roma. Sequestrati 3,7 kg cocaina. Arrestata una coppia- VIDEO

Dal Nord, l'approvvigionamento di d…

Fiano Romano (Rm), 11 gen...

Accademia di Santa Cecilia – “Fantasia” di Walt Disney con la grande orchestra ceciliana condotta  da Carlo Rizzari

Accademia di Santa Cecilia – “Fanta…

Topolino ineffabile streg...

Prev Next

Il rischio di diabete aumenta consumando molta carne alla griglia o alla piastra

grigliataRoma, 5 luglio 2017 - Secondo uno studio pubblicato sulla rivista "Diabetes Care" e condotto dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston, che ha preso in esame un gruppo di oltre 59mila donne,

è emerso che in quelle che consumavano 2 o più volte a settimana carne cotta sulla piastra o sul barbecue, il rischio di sviluppare il diabete tipo 2 era il 20-30% più alto rispetto a quelle che la consumavano solo 1 volta al mese ed ancora di più diabete rispetto a quelle che mangiavano carne cotta diversamente.

Roberto Miccoli, del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell'Università di Pisa, ha spiegato che "Quando si cuoce a temperature molto elevate, come succede con la cottura alla griglia, da alcune sostanze che compongono la carne, quali proteine, carboidrati e creatina, si formano i cosiddetti HCA, cioè amine eterocicliche. In particolare le ritroviamo nelle parti bruciacchiate, nerastre presenti sulla superficie della carne cotta" chiarendo che  "Oltre a queste vanno considerate quelle che si sviluppano quando il grasso di cottura raggiunge la brace ardente e si infiamma, sostanze chiamate PAH (idrocarburi aromatici policiclici). I fumi che contengono questi PAH penetrano nella carne. I PAH si ritrovano anche nel fumo di sigaretta e nelle carni affumicate. Tutti questi prodotti sono risultati associati anche con il cancro, l'obesità, l'infiammazione e la resistenza all'insulina" concludendo che  "Se si consuma occasionalmente una bistecca cotta alla griglia il rischio di diabete è basso, ma se questo metodo di cottura è usato di frequente allora è consigliabile non solo ridurre il consumo di carne rossa ma usare anche metodi di cottura a basse temperature".

Quindi, non abolire la "grigliata" ma seguire i suggerimenti  senza esagerare.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...