Menu
Parenti albanesi ladro, a bocca asciutta. Archiviata accusa omicidio

Parenti albanesi ladro, a bocca asc…

Questa volta non ha funzi...

Flash  - San Giorgio a Cremano: offensiva al "clan Troia". 38 arresti

Flash - San Giorgio a Cremano: off…

Roma, 12 dicembre 2017 - ...

Serie A,  16a giornata 2017  - Lazio matata, ma la VAR?

Serie A, 16a giornata 2017 - Lazi…

Roma, 11 dicembre 2017 - ...

Calcio. Buon sorteggio per le italiane

Calcio. Buon sorteggio per le itali…

L’urna è benevola con le ...

Serie A,  16a giornata 2017 - Frenano Napoli e Roma, ripresina Milan

Serie A, 16a giornata 2017 - Frena…

Roma, 10 dicembre 2017 - ...

Racconti di sport. Forza Roma, Forza Lando

Racconti di sport. Forza Roma, Forz…

“Forza Roma, Forza Lupi. ...

Serie A. 16a giornata. Tanto rumore per nulla

Serie A. 16a giornata. Tanto rumore…

L’attesissima e strombazz...

Addio al cantante-attore romano Lando Fiorini

Addio al cantante-attore romano Lan…

Roma, 09 dicembre 2017 - ...

Home ......Home

Home ......Home

dalla nostra corrispond...

Europa League. È grande Atalanta

Europa League. È grande Atalanta

I bergamaschi battono il ...

Prev Next

Una gita a ... Dalle trincee della linea Cadorna al sentiero della Fonte Miracolosa - Intervista, Video e Foto

Porte Tresa lago lugano(Intervista, video e foto di Stella S.)

Cuasso al Monte, 17 ottobre - Virginio De Col ci ha scortati nelle trincee della linea Cadorna  all'Alpe Croce da poco presentate nella trasmissione televisiva "I Misteri", gallerie sono ben conosciute dal De Col in quanto, e ce lo spiega nel video, ne ha ripuliti diversi chilometri  con l'aiuto della Protezione Civile e gli amici della linea Cadorna di Cuasso al Monte.
"Le trincee si snodano per un percorso di circa 30  km" - ci ha spiegato De Col - "impossibile riportarne il lungo percorso allo stato originale perchè la terra e la vegetazione le hanno sepolte.   Con un  lavoro inimmaginabile, si è potuto liberare quelle ora percorribili. Sacchi dopo sacchi riempiti di terra, sono stati passati a mano per poter riaprire i passaggi ostruiti. Queste trincee, in particolare, ci mostrano un panorama che in alcuni punti è stupendo perchè le aperture di controllo si affacciano sull'ultima parte del lago di Lugano, alla dogana di Ponte Tresa. Sui muri delle trincee abbiamo le scanalature dove venivano fatte passare le mitragliatrici per evitarne il peso sulle spalle dei soldati. Troviamo tavoli in pietra e all'esterno i "gabinetti per i soldati".
Tra queste montagne e boschi, poco conosciuti, sopra una delle trincee abbiamo Sasso Paradiso sopra il quale si gode un panorama stupendo con vista sul  lago di Lugano.
Continuando sul sentiero, si raggiunge Sasso Bolle dove erano situate le postazioni di guerra della linea Cadorna.
Su questo enorme sasso celtico si racconta, con riscontro in archivi del comune di Marzio, come le donne frigide messe in una conca alla sommità del sasso,  ricevessero il beneficio di  sentirsi sessualmente stimolate per poter essere fecondate. 
 
Nel percorso delle trincee  esiste, inoltre, il sentiero sterrato, detto la via  delle Madonne,  non menzionato nella trasmissione "I Misteri", dove  la Madonna di Lourdes, La Madonna dei Fiori  e la Madonna Nera  sono dipinte sui muri delle poche case in pietra . Tra queste Madonne, abbiamo la Fonte Miracolosa prima poco visibile e poco conosciuta dagli italiani ma ben nota ai tedeschi. L'acqua che si beve è ottima ed è considerata miracolosa. Ora l'abbiamo incanalata in una fonte per chi passa nel sentiero e si vuole abbeverare. I benefici di quest'acqua sono molteplici per la salute. Forse perchè l'acqua nel suo passaggio tocca sassi i cui minerali ne apportano una speciale combinazione decisamente favorevole a chi le beve."

Noi aggiungiamo, avendo bevuto l'acqua della fonte, che è fresca, leggera e particolarmene buona. Vogliamo ricordare che non a caso la birra Poretti, originalmente di proprietà del suo inventore, nasceva dall'acqua della val Ganna, proprio perchè in queste montagne le sorgenti sono pure come l'aria. Infatti,  nell'ospedale di Cuasso Al Monte si curavano i malati di tubercolosi. Dopo averla bevuta, noi effettivamente  ci siamo sentiti rinvigoriti e pieni d'energia.
Per i miracoli forse ci si devono aggiungere Fede e preghiere, ma comunque abbiamo scoperto qualcosa di nuovo che vale la pena provare.
 
Ultima modifica ilLunedì, 17 Ottobre 2016 10:49
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...