Menu
"Guerra e pace - dall’Isonzo ai giorni nostri"

"Guerra e pace - dall’Isonzo a…

Legnano, 23 novembre 2017...

Champions League  -  Juve e Roma rimandate!

Champions League - Juve e Roma ri…

Roma, 22 novembre 2017 - ...

III Edizione del Premio Sicurezza

III Edizione del Premio Sicurezza

Roma, 22 novembre 2017 - ...

Dopo 76 anni, incontro telematico fra Giuseppe Palagi e Luigi Solinas, gli ultimi due Leoni Carabinieri Reali Paracadutisti, reduci della battaglia di Eluet El Asel del 1941. VIDEO AMPIA GALLERIA FOTOGRAFICA

Dopo 76 anni, incontro telematico f…

Cronaca di un evento orma...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicembre  il  Maestro Zampieri accompagnerà la famosa virtuosa di Flauto di Pan, Andreea Chira

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicemb…

Allo scopo di contribuire...

Riuscirà Fassino a ricompattare il Pd ?

Riuscirà Fassino a ricompattare il …

L’impresa affidata da Ren...

Serie A. 13ma giornata. Cambio della guardia

Serie A. 13ma giornata. Cambio dell…

La Juve perde in casa del...

Prev Next

Una gita a … San Galgano

gita San Galgano Spada rocciaAlla scoperta dell’Abbazia a cielo aperto e della spada nella roccia italiana.
Roma, 1 marzo 2017 - L'Abbazia di San Galgano è uno di quei luoghi in cui lasci il cuore.
Si trova a 30 km da Siena e a circa 50 da Grosseto, è immersa nei boschi della Val di Merse, il fiume che scorre lì vicino ancora oggi genera un mistico stupore in chi ha la fortuna di trovarsela davanti. Essa rappresenta il più grande complesso religioso cistercense della Toscana, ma la particolarità che la rende unica è quella di essere una chiesa gotica a cielo aperto ovvero senza tetto. L'ingresso all'abbazia è di solito gratuito e libero, tranne d'estate durante le ore serali, quando qui si svolgono concerti di musica classica.
 
gita Abbazia di San GalganoEntrare in un luogo come questo, dalle mura altissime ma appunto senza tetto, è davvero suggestivo e, a rafforzare questa sensazione, è la particolarità che, all'interno dell'Abbazia, non c’è il pavimento, ma un prato misto a ghiaia.
All'esterno, sulla destra, troviamo un pozzo con davanti una Madonnina, a cui sono stati lasciati molti ricordi e doni vari e il refettorio con i soffitti a volte. A seguito della caduta prima del tetto, nel 1781, e poi del campanile, che venne colpito da un fulmine nel 1786, l'Abbazia venne definitivamente sconsacrata nel 1789 e trasformata in fattoria.
 
Poco più su, sulla collinetta che si trova alle sue spalle, c’è la chiesetta rotonda di Montesiepi, edificata tra il 1182 e il 1185 sopra alla capanna dove San Galgano visse il suo ultimo anno di vita. All’interno della rotonda troviamo la mitica spada nella roccia.
No, che avete capito? Non quella di Re Artù, ma quella tutta italiana del cavaliere Galgano, che lì la conficcò quando decise di lasciare le armi per prendere i voti.
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...