Menu
Serie a - La VAR aiuta ancora l’Inter

Serie a - La VAR aiuta ancora l’Int…

Nell’anticipo del turno i...

Rischioso fare i conti senza l’oste

Rischioso fare i conti senza l’oste

Roma, 19 settembre 2017 -...

Cosa succede nella Capitale? Tedesca legata e violentata  nel parco di Villa Borghese. Terzo caso in tre giorni

Cosa succede nella Capitale? Tedesc…

Roma, 18 settembre 2017...

Serie A,  4a giornata 2017 - Prime fughe in serie A

Serie A, 4a giornata 2017 - Prime …

Roma, 17 settembre 2017...

Tenta di incendiare il portone del Comune. Indagini sulle motivazioni. Fermato

Tenta di incendiare il portone del …

Cesinali (AV) 17 settembr...

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Roma, 17 settembre 2017  ...

Serie A - Anticipo 4a giornata

Serie A - Anticipo 4a giornata

(foto Lapresse) Roma, 16...

La stagione della IUC

La stagione della IUC

Una tavolozza di tinte ac...

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Una bella mostra dell’Acc...

SOS sport italiano - Anche Calcio e Basket in crisi. Tutto da rifare

SOS sport italiano - Anche Calcio e…

Roma, 15 settembre 2017 -...

Prev Next

Una gita a ... Aosta. Iniziata la 1017 fiera di Sant'Orso - AMPIA GALLERIA FOTOGRAFICA

s orso 2017 copertinaAosta, 30 gennaio 2017 - La millenaria Fiera di Sant'Orso ha preso regolarmente il via oggi 30 gennaio 2017 ad Aosta come dall'anno 1000, indicata nell'anno “0”.

Si narra che proprio il Santo, vissuto prima del IX secolo, era solito distribuire di fronte alla omonima chiesta indumenti e “Sabot”, i tipici zoccoli in legno, ai bisognosi.

Da allora si è trasformata ed evoluta fino a diventare una grande festa di 2 giorni, appunto il 30 e 31 di ogni gennaio che richiama visitatori da ogni parte d'Europa.

Una grande festa in cui il visitatore incontra l'arte degli abili artigiani nel lavorare legno, pietra ollare, ferro, ceramica, vetro ed altri materiali in oggetti alcuni dei quali sono vere e proprie opere d'arte che lasciano a bocca aperta.

In Piazza Chanoux, la centrale e più importante di Aosta posta davanti al monumentale Municipio, trova collocazione la tensostruttura che ospita “L'Atelier des Métiers” dove troviamo gli stand dei “mostri sacri” della scultura in legno, mobilieri ed altro al top della manifestazione.

Nella notte tra i 2 giorni poi, le vie del centro si animano nella famosa “Veillà” in cui i proprietari di cantine e scantinati del centro aprono le porte ad amici e turisti per bere un bicchiere insieme offrendo i prodotti tipici regionali. Ma troviamo anche punti in cui viene distribuito gratuitamente brodo caldo e il tipico Vin brulè. Per le strade gruppi folkloristici allietano i partecipanti che improvvisano balli e cori alle luci della città creando un'atmosfera magica.

Al mattino successivo i banchetti degli oltre 1000 espositori si riaprono per i visitatori ed acquirenti del giorno dopo. A margine della Fiera troviamo capannoni con innumerevoli stand dei produttori di alimenti e bevande tipiche dove poter assaporare e portare a casa gusti unici ed inimitabili che vanno dai formaggi ai salumi, alle birre, mieli, vini liquori etc.

Alle 17 di oggi 30 la Regione Autonoma Valle d'Aosta ha comunicato la presenza di ben 95.000 visitatori. Tanta affluenza in continua crescita trova un'organizzazione preparata ed impeccabile che consente ai visitatori di raggiungere il centro della città a bordo di navette che continuamente fanno da spola con i parcheggi capienti, intelligentemente  allestiti in diversi punti.

Ulteriori informazioni potranno trovarsi sul sito della regione all'indirizzo www.regione.vda.it/artigianato

Ultima modifica ilMartedì, 31 Gennaio 2017 08:29
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...