Menu
Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arrestati tre funzionari. Autorizzavano ingiustamente rimborso Iva a cittadini extracomunitari. Indagini su altri 24

Aeroporto “Leonardo Da Vinci”. Arre…

Bloccate circa 40.000 fat...

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di David Mamet con Luca Barbareschi

Teatro Eliseo – ‘Il Penitente’ di D…

Il perfetto capro espiato...

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas vale l’impresa con gli Springboks”

Rugby - Parisse: “Battere i Pumas v…

Domani alle 15 gli Azzurr...

È morto il boss dei boss. Riina aveva 87 anni

È morto il boss dei boss. Riina ave…

Roma, 17 novembre 2017 - ...

Italia: finalmente l'Inno Nazionale - TESTO COMPLETO

Italia: finalmente l'Inno Nazionale…

A costo ZERO, impiegati 7...

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio? Resta!

Calcio. Addio Ventura, ma Tavecchio…

Il CT esonerato da Tavecc...

Ricominciamo da Buffon

Ricominciamo da Buffon

Roma, 14 novembre 2017 ...

Una gita a … Morimondo e la sua Abbazia

Una gita a … Morimondo e la sua Abb…

L’atmosfera del “Nome del...

Mondiali... Eliminati!

Mondiali... Eliminati!

(foto Ansa) La Svezia in...

Terremoti: di magnitudo 7.2 con almeno 61 morti e 300 feriti al confine tra Iran e Iraq. Di magnitudo 6.7 in Costa Rica

Terremoti: di magnitudo 7.2 con alm…

Roma, 13 novembre 2017 - ...

Prev Next

Ancora un successo per Berlusconi

berlusc musumeci sgarbiNon intendiamo certo osannare o “lisciare per il verso del pelo” Silvio Berlusconi aspettandoci delle contropartite, ma riassumere e valutare serenamente ed in modo disincantato i risultati delle elezioni regionali siciliane di domenica scorsa.
Per una volta tanto cronisti, osservatori politici e commentatori delle più disparate forze politiche ed indipendenti, sono concordi nell’attribuire il merito della vittoria del centro-destra all’intramontabile leader di Forza Italia.
Ha vinto, appunto, Musumeci col 40 %, mentre al 2° posto si è piazzato il grillino Cancellieri col 34%.
Chi è uscito con “le ossa rotte” classificandosi soltanto al 3° posto, è stato il prof. Micari (18%) indicato e sostenuto dal segretario del suo partito, Matteo Renzi e dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando.
A bocce ferme si può osservare che i “renziani” hanno riconosciuto la propria sconfitta e  stanno cercando in tutti i modi  e le maniere di stemperare il trionfalismo dei vincitori e, al tempo stesso, ridimensionare la propria “deblache” insistendo che, tutto sommato, si è trattato solo di un test amministrativo anche se di una certa rilevanza.
Alquanto sorprendente il disastro che ha travolto Alternativa Popolare di Angelino Alfano, il quale nella sua vera o presunta roccaforte, non è riuscito  a far eleggere nemmeno un solo rappresentante nel consiglio della sua Regione.
Chi ha avuto modo, in questi giorni, di vedere e di ascoltare Renzi ha potuto rendersene conto del suo cambiamento umorale ed espressivo perché è certamente consapevole che le sue “chances” di ritornare a Palazzo Chigi potrebbero risentirne.
Non v’è alcun dubbio che non sarà facile amministrare la Sicilia come, del resto, alcune altre Regioni italiane, dal momento che il malgoverno come la corruzione e l’evasione fiscale, si annidano in tantissimi Enti pubblici e privati.
Nel mentre, le ultime notizie annunciano già l’arresto di un neo-eletto deputato della maggioranza, Gaetano De Luca, dell’Udc, e ciò, di fatto, ha già riaperto il dibattito sui cosiddetti “impresentabili” sollevato qualche tempo fa e sostenuto ad oltranza dall’on Rosy Bindi.
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...