Menu
"Guerra e pace - dall’Isonzo ai giorni nostri"

"Guerra e pace - dall’Isonzo a…

Legnano, 23 novembre 2017...

Champions League  -  Juve e Roma rimandate!

Champions League - Juve e Roma ri…

Roma, 22 novembre 2017 - ...

III Edizione del Premio Sicurezza

III Edizione del Premio Sicurezza

Roma, 22 novembre 2017 - ...

Dopo 76 anni, incontro telematico fra Giuseppe Palagi e Luigi Solinas, gli ultimi due Leoni Carabinieri Reali Paracadutisti, reduci della battaglia di Eluet El Asel del 1941. VIDEO AMPIA GALLERIA FOTOGRAFICA

Dopo 76 anni, incontro telematico f…

Cronaca di un evento orma...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Champions League. Il Napoli resta in corsa

Champions League. Il Napoli resta i…

Con un grande secondo tem...

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicembre  il  Maestro Zampieri accompagnerà la famosa virtuosa di Flauto di Pan, Andreea Chira

Con Amatrice nel cuore, il 5 dicemb…

Allo scopo di contribuire...

Riuscirà Fassino a ricompattare il Pd ?

Riuscirà Fassino a ricompattare il …

L’impresa affidata da Ren...

Serie A. 13ma giornata. Cambio della guardia

Serie A. 13ma giornata. Cambio dell…

La Juve perde in casa del...

Prev Next

Tennis - Fognini-Zverev. Un gigante russo di 20 anni per Fognini

tennis fognini zverev roma 2017Roma, 17 maggio 2017 - Fabio Fognini ha il suo avversario. È Alexander Zverev, il più forte degli emergenti ventenni, il tennista destinato a dominare il tennis di domani.  Lo affronterà  domani (oggi per chi legge)  alle ore 12 sul Campo Centrale del Foro Italico. Il tedesco, testa di serie numero 15, non ha avuto problemi contro il serbo Viktor Troicki, battuto in due set in un’ora e 21 minuti (6-3, 6-4), e domani affronterà Fabio per un posto nei quarti nella parte alta del tabellone. Il suo tennis è molto più adulto dei suoi venti anni. Merito del suo fisico imponente di quasi due metri (1,98 m.) che lo facilita nel servizio e del fatto di aver mangiato pane e tennis da quando era in fasce. Il padre (che è il suo allenatore ) è un tennista russo che ha giocato anche in Coppa Davis ai tempi della Unione Sovietica. Poi, quando è caduto il muro di Berlino,  si è spostato In Germania dove nel 1997 è nato Alexander ad Amburgo. Anche suo fratello, Misha,nato a Mosca,   di 10 anni più vecchio di lui è stato un buon talento tennistico.  Se lo ricorda amaramente  bene Fognini perché il russo lo sconfisse , dopo dura battaglia,  al torneo ATP World Tour  di  Shenzen  facendogli perdere un sacco di  punti ATP (la classifica stilata dall'Associazione dei Tennisti Professionisti ndr). Aveva, poi, smesso, ma da quando Alexander ha cominciato a mettere in evidenza il proprio talento, ha ripreso la racchetta in mano ed ora fa compagnia al fratello negli incontri di doppio. Ieri la coppia è entrata negli- ottavi superando i forti Querrey-Simon.
Il biondissimo gigante russo ha iniziato a giocare a 5 anni ed a 16 ha vinto gli Australian Open Junior.  Da quel momento è stato sempre al top  delle graduatorie  mondiali di pari età, Fino a che ha cominciato “a giocare con i grandi". La sua prima vittima illustre è stato Stan Wawrinka sconfitto in finale  a San Pietroburgo in occasione della conquista del suo primo titolo ATP.Un avversario da prendere con le molle.
Ma il Fognini visto al’opera contro Murray troverà sicuramente la chiave per aver ragione di questo lungagnone molto coordinato muscolarmente. Sicuramente è tipo che dovrebbe soffrire molto i cambi di ritmo di Fognini e soprattutto le smorzate con cui Fabio ha smontato Murray.
Comunque, la convinzione che si sta facendo largo  al Foro Italico è che la marcia attuale di Fognini può essere arrestata solo se sua moglie Flavia Pennetta decidesse di mettere al mondo il primo pargolo fra domani e domenica. Fabio ha già annunciato, infatti, che al primo allarme si ritirerà.
Superato lo scoglio-russo tedesco,  il cammino dovrebbe riservargli   Raonic  o Berdich.
E bisogna fermarsi qui per ragioni scaramantiche. Per quanto riguarda la parte alta del tabellone.
 
tennis nadal roma 2017Record spettatori  malgrado il caldo, Avanti  Nadal , Nishigori, Del Potro
Nella parte bassa del tabellone maschile , l’attesa era tutta per il debutto di Nadal ma di Nadal si è visto davvero poco. Colpa dell’infortunio al ginocchio che ha costretto al ritiro Nicolas Almagro al quarto gioco del primo set, con Rafa avanti 3-0. Per il pubblico, ancora una volta  da record, è stata comunque un’altra giornata di grande tennis, a cominciare dalla sfida tra Nishikori e Ferrer che ha aperto il programma sul Centrale.
Se c’era qualche dubbio sulle condizioni di Kei, testa di serie numero 7 ma costretto al ritiro a Madrid per problemi al polso, il giapponese l’ha fugato giocando un tennis convincente e chiudendo il match in due set, in   24 minuti e 25 secondi. Tanto è durato il match d’esordio di Rafa Nadal agli Internazionali BNL d’Italia in corso al Foro Italico. Il 30enne mancino di Manacor, numero 4 del ranking mondiale e quarta testa di serie, già sette volte trionfatore a Roma (l’ultima nel 2013), ha infatti superato il connazionale Nicolas Almagro, numero 73 Atp, passato attraverso le qualificazioni, ritiratosi sul punteggio di 3-0 (15-30) in favore del maiorchino per un infortunio al ginocchio sinistro. Un'altra vittima del gran caldo che imperversa sul Torneo.
Oggi la temperatura a Roma ha superato i 32 gradi e che ha provocato infortuni muscolari sia a Maria Sharapova che all’Italiano Gianluca Mager. Caldo o non caldo,  gli Internazionale continuano all’insegna del massimo entusiasmo. A ieri dopo due giorni dalle gare del Tabellone principale, gli spettatori paganti sono stati 208.200. Ottomila spettatori in più del totale raggiunto lo scorso anno dall’intera settimana.
 
TENNIS ERRANI 17 07 2017 Sara Errani  si rilancia nel doppio
Sara Errani, sconfitta seccamente dalla Cornet in due set, si sta riscattando nel doppio In coppia con la Trevisan. Le due ragazze italiane hanno superato il turno sconfiggendo la quotata coppia Mchale-Niculescu al termine di una durissima battaglia nel terzo set combattuta testa a testa a testa per 18 games e vinta dalle italiane 10-8. .
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...