Menu
Serie a - La VAR aiuta ancora l’Inter

Serie a - La VAR aiuta ancora l’Int…

Nell’anticipo del turno i...

Rischioso fare i conti senza l’oste

Rischioso fare i conti senza l’oste

Roma, 19 settembre 2017 -...

Cosa succede nella Capitale? Tedesca legata e violentata  nel parco di Villa Borghese. Terzo caso in tre giorni

Cosa succede nella Capitale? Tedesc…

Roma, 18 settembre 2017...

Serie A,  4a giornata 2017 - Prime fughe in serie A

Serie A, 4a giornata 2017 - Prime …

Roma, 17 settembre 2017...

Tenta di incendiare il portone del Comune. Indagini sulle motivazioni. Fermato

Tenta di incendiare il portone del …

Cesinali (AV) 17 settembr...

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Racconti di sport. Voltati Eugenio

Roma, 17 settembre 2017  ...

Serie A - Anticipo 4a giornata

Serie A - Anticipo 4a giornata

(foto Lapresse) Roma, 16...

La stagione della IUC

La stagione della IUC

Una tavolozza di tinte ac...

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Gli ungheresi di Roma e Lazio

Una bella mostra dell’Acc...

SOS sport italiano - Anche Calcio e Basket in crisi. Tutto da rifare

SOS sport italiano - Anche Calcio e…

Roma, 15 settembre 2017 -...

Prev Next

Tennis 2017: Fognini contro Murray, martedì può farcela!

tennis berrettini fognini int 2017 LOGORoma,  15 maggio 2017 - Il sorteggio spesso beffardo ha fatto due (brutti?!) scherzi a Fabio Fognini,  il miglior tennista italiano. Bolelli e Seppi non devono prendersela , però è incontrovertibile che un   buon Fognini - come capita spesso da quando a giugno si è sposato con la nostra migliore tennista (ex), Flavia Pennetta -  si sta affermando  fra i migliori tennisti in circolazione a prescindere dal numero di rango mondiale ufficiale (29), ancora piuttosto alto. Infatti, la qualità del suo tennis ha assunto quella continuità che prima faceva difetto.

Il tennista ligure  ha sempre posseduto un braccio fuori dal comune, con una varietà di colpi  da riempire di gioia gli appassionati di tennis. Ma spesso gli veniva a mancare concentrazione e tenuta. Sarà per il matrimonio con Flavia  Pennetta, sarà   perché responsabilizzato dall’imminente nascita del primo  figlio, adesso il suo rendimento ha si  un andamento sempre  altalenante ma, in assoluto assai  più positivo.  Qualche  volta parte bene, ma arriva male. Il più delle volte il contrario. Anzi quando sembra spacciato, invece, è in  grado di ribaltare situazioni compromesse. Sembra quasi lo faccia apposta per sconcertare l’avversario di turno. Comunque rimane uno dei tennisti più sportivamente divertenti.

L’impressione è, comunque, che il miglior Fognini si veda nel proseguo del gioco quando Fabio ha capito i punti di forza o di debolezza del suo avversari e sa prendere le contromisure.

Tornando agli scherzi della sorte.

È accaduto che il sorteggio gli abbia proposto, in uno dei 4 incontri del primo turno anticipato ad oggi domenica, un suo connazionale, il promettente Berrettini, enfant prodige romano di 20 anni.  Nel  secondo match in programma oggi pomeriggio  sul Centrale,  Fognini, in poco più di un'ora  ha avuto ragione del suo promettente avversario concedendogli 4 games. Un allenamento intenso  che non gli ha sottratto troppe energie in vista del match  fondamentale  previsto al secondo turno, contro Andy Murray..

Il sorteggio, infatti, gli ha riservato  proprio il  numero Uno al mondo che ha saltato il primo turno per Bye (assenza di avversario). Il britannico perciò ha riposato. Il che non è detto sia stato per lui più giovevole rispetto all’allenamento-match di Fognini contro Berrettini.

Murray (campione uscente a Roma) ha, infatti bisogno di giocare per trovare la forma migliore, scaduta per la sosta causata dall’infortunio al gomito destro subito alla fine di marzo .

Perciò la sorte,  mettendogli subito davanti un uomo di casa fortissimo sulla terra rossa, non è stata benigna.

Murray, alla pari di Nadal, non ha mai avuto vita facile contro Fognini. A partire dal 2007, i due si sono scontrati 5 volte. Con due sconfitte per Murray. La peggiore a Napoli nei quarti di finale di Coppa Davis quando Fognini si impose per tre set a zero (6-3, 6-3, 6-4) nell’ultimo decisivo quinto match. Grazie alla sua performance l’Italia si impose 3-2 chiudendo alla Gran Bretagna la strada verso le semifinali del Trofeo.

Ai Giochi Olimpici di Rio, la scorsa estate, invece,  si impose Murray al terzo set, ma dopo aver perso 2-6 il secondo.

Insomma, fra i due storicamente c’è equilibrio, Murray è il Numero Uno in carica  ma Fognini offre il meglio di sé sulla terra rossa. Insomma se dovessimo scommettere  in questa sfida che vede di fronte numero uno contro numero 29 della classifica mondiale, noi punteremmo su Fognini…. Anche perché la  sfida, la più attesa di questi Internazionali, quasi una vera e propria finale, si gioca nel bollente calderone del Centrale del Foro Italico con il pubblico tutto per l’azzurro.

Sul Centrale domani si esibirà invece l’altro big italiano Andreas Seppi opposto ad un promosso dalle qualificazione.

In gara nel primo turno  anche tutti gli altri italiani e cioè:  Stefano Napolitano, Gianluca Mager, Roberta Vinci (opposta alla russa Ekaterina Makarova),  Deborah Chiesa ( Lesia Tsurenko , Ukr) e Sara Errani 

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

Notizie

Speciali

Cronaca

Chi siamo

Seguici su...